menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Lo Stato punisce chi contrasta il gioco d'azzardo". Il gruppo Slot Mob promette battaglia

Il comitato Slot Mob di Forlì, denuncia che “nella seduta di mercoledì in Senato, è stato approvato l’emendamento alla legge di stabilità con i voti di PD, NCD, GAL e SC. In questo emendamento si prevede una penalizzazione per le Regione e gli Enti Locali che attueranno norme per limitare la penetrazione del gioco d'azzardo nei loro territori

Il gruppo Slot Mob di Forlì, denuncia che “nella seduta di mercoledì in Senato, è stato approvato l’emendamento alla legge di stabilità con i voti di PD, NCD, GAL e SC. In questo emendamento si prevede una penalizzazione per le Regione e gli Enti Locali che attueranno norme per limitare la penetrazione del gioco d'azzardo nei loro territori e dunque faranno incassare meno soldi allo stato.  In altre parole, chi procurerà un cosi detto "danno erariale" avendo impedito a un po' di gente di rovinarsi, si vedrà ridurre i trasferimenti dallo Stato centrale in misura uguale alla riduzione di gettito fiscale determinato dalla lotta al gioco d’azzardo”.

I promotori  Liana Angelini e Marco Dori ricordano che “la legge di iniziativa popolare che in questi giorni è possibile firmare presso molti Comuni “virtuosi” vuole, al contrario, dare più potere agli amministratori locali in fase di concessione delle autorizzazioni all’apertura di nuove sale slot, nel tentativo di contenere il dramma sociale che il gioco d’azzardo rappresenta oggi per quasi 3,5 milioni di cittadini italiani. Gli oltre 120 miliardi di euro che vengono giocati in Italia ogni anno, sono la misura della disperazione di molte persone che sperano di risolvere la drammatica situazione economica, con un “gratta e vinci” milionario. E lo Stato, invece di operare al fine di un contenimento significativo del fenomeno, si trasforma in spietato “biscazziere” e punisce chi vuole arginare il fenomeno e salvare tante vite e tante famiglie dalla disperazione”.

“Crediamo che raramente, in Italia, si sia osato tanto e con tanta impudenza: preannunciamo quindi una serie di iniziative per la sensibilizzazione della popolazione, in modo da informare sul fenomeno del gioco d’azzardo e contrastare democraticamente e significativamente certe leggi demenziali ed in grado solo di provocare danni gravissimi al tessuto sociale stremato da anni e anni di crisi”, chiude la nota del gruppo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento