rotate-mobile
Cronaca

Lotta al covid e vaccini, Bonaccini "arruola" i medici di base: immunizeranno la scuola

"Nelle prossime ore - ha annunciato il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini - mi auguro di fare l'accordo coi medici di medicina generale, se lo faremo si potranno moltiplicare i luoghi dove vaccinare le persone"

La Regione Emilia-Romagna e' vicina a chiudere l'accordo con i medici di base per fare le vaccinazioni negli studi del medico di famiglia. A partire dagli insegnanti e dal personale scolastico. "Nelle prossime ore - ha annunciato il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini - mi auguro di fare l'accordo coi medici di medicina generale, se lo faremo si potranno moltiplicare i luoghi dove vaccinare le persone. Astrazeneca si fara' subito per le persone che fanno parte delle forze dell'ordine, delle forze armate e il personale scolastico". Ospite lunedì mattina di Mattino 5, Bonaccini si è mostrato ottimista sulla forma dell'intesa, in cantiere da tempo.

"Credo e spero che faremo l'accordo", ha annunciato. Se cosi' non sara' gli insegnanti "li manderemo nei centri vaccinali, siamo in grado di fare tutto in maniera molto ordinata". In ogni caso la "vera sfida per il Governo e per l'Europa e' avere piu' dosi di quelle di oggi e dare le autorizzazioni a nuovi vaccini che auguriamo in breve tempo si aggiungano" a quelli gia' a disposizione. Per quanto riguarda l'uso di Astrazeneca, "ci mancherebbe che fossero i politici a decidere a che cittadini distribuire il vaccino Astrazeneca - ha aggiunto il governatore - ci e' stato detto da Aifa che 55 anni e' il limite massimo, in altri paesi europei lo fanno fino a 65. Fino a che non ci viene detto che si puo' farlo oltre i 55 ci organizzeremo cosi'". (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al covid e vaccini, Bonaccini "arruola" i medici di base: immunizeranno la scuola

ForlìToday è in caricamento