Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Lotta al degrado: il Comune cambia il regolamento di polizia urbana dopo 54 anni

Il nuovo testo, che è finito venerdì pomeriggio sui tavoli della prima commissione consiliare che si è riunita venerdì pomeriggio, sarà discusso martedì pomeriggio in Consiglio comunale

Dopo 54 anni si aggiorna il regolamento di polizia urbana di Forlì. Il nuovo testo, che è finito venerdì pomeriggio sui tavoli della prima commissione consiliare, illustrato dall'assessore alla Sicurezza, Marco Ravaioli, sarà discusso martedì pomeriggio in Consiglio comunale. Sono previste numerose sanzioni, da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro, che riguardano il bivacco sulle aree pubbliche, la vendita di alcolici da asporto in centro storico nelle ore serali, ma anche l'ammasso di rifiuti sui balconi e il dormire in stazione.

Sono previste sanzioni anche per la distribuzione di volantini, che deve avvenire solo attraverso comunicazione al Comune, o per la sosta selvaggia di biciclette assicurate a semafori, cartelli stradali o monumenti. Gli articoli del nuovo regolamento di polizia urbana riguardano inoltre anche il decoro del centro storico (con particolare attenzione a Piazza Saffi, il San Domenico, il chiostro di San Mercuriale, il Parco della Resistenza, Giorgio Regnoli e la Galleria Mazzini), le lanterne volanti, la prostituzione in strada, schiamazzi e animali. Giro di vite anche i parcheggiatori abusivi e l'accattonaggio, punito fino a 450 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al degrado: il Comune cambia il regolamento di polizia urbana dopo 54 anni

ForlìToday è in caricamento