rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Salute

Tumore al seno, l'importanza della prevenzione: torna "Nastro Rosa" contro il big killer numero uno delle donne

Sconfiggere la malattia è possibile nella stragrande maggioranza dei casi se gli esami di controllo vengono praticati con regolarità

Anche quest’anno la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) organizzazione che ha come obiettivo la prevenzione primaria e secondaria delle malattie oncologiche, è impegnata nella campagna “Nastro Rosa”. Scopo della campagna, che si svolge per tutto il mese di ottobre, è quello di sensibilizzare ogni donna sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore alla mammella. In Italia, il cancro al seno è, infatti, il più frequente tumore femminile e la principale causa di morte tra le donne al di sopra dei 40 anni. Un “big killer” che, nel nostro Paese, fa registrare ogni anno 50mila nuovi casi.

VIDEO - La cultura della prevenzione per prevenire i tumori, il sindaco: "Si cominci dalle scuole"

Sconfiggere la malattia è possibile nella stragrande maggioranza dei casi se gli esami di controllo vengono praticati con regolarità. La sezione di Forlì-Cesena con il patrocinio del Comune di Forlì ha in programma una serie di iniziative. Nel mese di ottobre si tingeranno nuovamente di rosa, colore simbolo della lotta contro il tumore al seno, i comuni di Forlì, Meldola, Santa Sofia e la sede di Romagna Acque. La campagna quest’anno e? dedicata principalmente alle giovani donne, che sempre di più hanno necessità di essere informate e coinvolte nei corretti stili di vita e nella diagnosi precoce. Per questo motivo, si è cercato di trasmettere i valori della prevenzione attraverso lo sport, coinvolgendo come testimonial locali della campagna la squadra di Softball Forlì. 

Sempre nell’ambito delle iniziative del mese di ottobre, sono state organizzate due uscite di trekking con Sebastian Castoro guida naturalistica associata Agae: domenica 9 ottobre trekking per piccoli esploratori al Lago Pontini a Bagno di Romagna (l’uscita prevede pranzo al sacco e un’attività laboratoriale), mentre domenica 16 ottobre trekking sulle orme di Dante a Premilcuore. L’escursione prevede il pranzo presso Ca’ Ridolla. Entrambe le iniziative prevedono un’offerta libera a sostegno dei progetti Lilt di prevenzione primaria nelle scuole. Per informazioni e prenotazioni chiamare il 380 2644741 o scrivere a info@lilt.fc.it. A conclusione del bando in memoria del professor Dino Amadori si terrà il 24 ottobre alle 17.30 nella Sala Randi del Comune di Forlì la premiazione delle tre migliori tesi sui temi della prevenzione oncologica.

"Con circa 60.000 nuovi casi stimati per il 2022 il cancro al seno e? il big killer numero uno, rappresentando quasi il 30% di tutte le neoplasie - dichiara il prof. Francesco Schittulli, senologochirurgo oncologo e presidente della Lilt -. Trenta anni fa la metà delle donne con un tumore al seno operato moriva. Oggi la sopravvivenza a 10 anni si attesta all’80% circa. Il merito e? degli operatori sanitari, del crescente ruolo della prevenzione secondaria grazie a diagnosi sempre più?precoci, della ricerca e anche dell’impegno, quotidiano e capillare, della Lega Italiana per la Lotta contro i tumori che, da 100 anni, promuove la cultura della prevenzione come metodo di vita".

presentazione-lilt-forli-cesena-iniziativa-28-9-2022-2

Un momento della presentazione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumore al seno, l'importanza della prevenzione: torna "Nastro Rosa" contro il big killer numero uno delle donne

ForlìToday è in caricamento