rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cultura in lutto

Protagonista della mostra "Essere Umane", fotografia in lutto: Forlì ricorda Letizia Battaglia

Si è spenta mercoledì sera all’età di 87 anni Letizia Battaglia, storica fotografa testimone della guerra di mafia di Palermo tra gli anni 70 e 80

E' stata una indiscussa protagonista della Mostra Fotografica della Fondazione Cassa dei Risparmi di  Forlì a cura del Buon Vivere: “Essere Umane, 30 grandi fotografe raccontano il mondo”. Si è spenta mercoledì sera all’età di 87 anni Letizia Battaglia, storica fotografa testimone della guerra di mafia di Palermo tra gli anni 70 e 80. Quella di Forlì è stata un'esposizione che Battaglia ha talmente amato da decidere di essere presente a più iniziative promosse dal Festival del Buon Vivere, come l’evento “Le immagini che insegnano”  condotto da Serena Dandini e Monica Fantini unitamente, lo scorso ottobre, alla realizzazione nella nostra città di un suo workshop fotografico che rimarrà per sempre nella memoria di chi ne ha fatto parte, allievi provenienti da tutta Italia.

Sin dal primo istante lo staff del Buon Vivere, che oggi si strige al cordoglio della sua famiglia, si è profondamente legato a Lei che è diventata l’amica insostituibile da cui imparare e alla quale ispirarsi nella capacità di visione, nel coraggio della lotta per l’uguaglianza e per i diritti, nella schiettezza del racconto e, ovviamente, nell’inimitabile potenza artistica. "Un’artista - dichiara Monica Fantini - che ha sempre rifiutato etichette e che ha saputo vivere la propria esistenza senza premeditazione, nella pienezza di ciò che sentiva dovesse essere fatto e portato avanti, come lei stessa ci ha raccontato. Letizia era una indiscussa forza della natura e anche nei giorni che è stata nostra ospite a Forlì non si è mai risparmiata, nonostante la fatica, ma ci ha travolti con la sua energia senza età. Averla conosciuta è un privilegio per tutti noi".

Chi era Letizia Battaglia, da PalermoToday

Nata a Palermo nel 1935 aveva iniziato la sua lunghissima carriera nel 1969 collaborando con il giornale L'Ora. A quei tempi fu l’unica donna tra colleghi uomini. Il 6 gennaio 1980 fu la prima fotoreporter a giungere sul luogo in cui venne assassinato Piersanti Mattarella e nello stesso anno un suo scatto della “bambina con il pallone“ nel quartiere della Cala fece il giro del mondo. Fotografa di fama internazionale, raccontò Palermo nella sua miseria e nel suo splendore, i suoi morti di mafia ma anche le sue tradizioni.

Le sue fotografie spesso in bianco e nero uscirono anche dai confini palermitani passando dalle proteste di piazza a Milano negli anni Settanta al volto di Pier Paolo Pasolini e Franca Rame. Immortalò processioni religiose, lo scempio delle coste siciliane, i volti di Piersanti Mattarella, di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, il boss Leoluca Bagarella e gli esattori mafiosi Salvo insieme ad Andreotti all’Hotel Zagarella. Fotografò Ezra Pound, Pino Puglisi. Insieme a Franco Zecchin, suo compagno per 18 anni, raccontò gli anni di piombo dalle pagine del giornale L’Ora.

A LBattaglia è stata attribuita la prima edizione del premio giornalistico "Sicilia cronista" nella sezione “alla carriera”, il premio promosso dal Gruppo cronisti siciliani dell'Unci (gruppo di specializzazione dell’Assostampa siciliana) e ideato dal giornalista Leone Zingales. Fondò l’agenzia Informazione fotografica frequentata da Josef Koudelka e Ferdinando Scianna e il Laboratorio d’If, dove allevò una scuderia di fotografi siciliani tra cui Shobha Stagnitta, sua figlia, Mike Palazzotto, Salvo Fundarotto. Letizia Battaglia fu la prima donna in Europa a vincere il premio Eugene Smith.

 Direttrice del Centro Internazionale di Fotografia ai Cantieri Culturali alla Zisa ebbe una parentesi anche in politica come assessore nella Giunta di Orlando. Fece un'apparizione anche in un cameo nel film di Wim Wenders dedicato a Palermo. Delusa dalla sua città, Letizia Battaglia si trasferì nel 2003 a Parigi per poi far ritorno anni dopo a Palermo. 

Essere Umane - foto di Juan Martin Baigorria-2-2Essere Umane - foto di Juan Martin Baigorria-3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protagonista della mostra "Essere Umane", fotografia in lutto: Forlì ricorda Letizia Battaglia

ForlìToday è in caricamento