Cronaca

Un maestro della fotografia sportiva, Modigliana piange Vito Liverani

"Terzo di otto figli, è nato in una famiglia di modeste condizioni a Modigliana - ricorda il sindaco Jader Dardi - all'età di otto anni nel 1937 si era trasferito con la famiglia a Milano"

Sabato scorso è deceduto Vitaliano (Vito) Liverani uno dei più noti e importanti fotografi sportivi, è stato a lungo il fotografo ufficiale del Giro d'Italia. "Terzo di otto figli, è nato in una famiglia di modeste condizioni a Modigliana - ricorda il sindaco Jader Dardi -. All'età di otto anni nel 1937 si era trasferito con la famiglia a Milano dove il padre aprì una trattoria, poi fa l'operaio. All'età di undici Vito ha lavorato come apprendista presso un droghiere. Poi è passato ad aiutare un fotografo sessantanovenne che, a causa dell'età, aveva problemi di vista. Cominciò a scattare fotografie da inserire nei documenti. Imparò in fretta ad usare le lastre d'argento" e negli anni a seguire riuscì ad affermarsi come uno dei migliori fotografi sportivi".

"È stato fascia biancoazzurra ed ha conservato un forte legame con Modigliana a cui la lasciato una importante donazione alla biblioteca Comunale ed al Mu.Ve. cui ha donato importanti opere d'arte - conclude Dardi -. Appena possibile vorremo organizzare una esposizione delle sue foto per ricordare una persona così fortemente legata alle sue origini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un maestro della fotografia sportiva, Modigliana piange Vito Liverani

ForlìToday è in caricamento