rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Magistrati, stelle dei talent e glorie del Forlì: sfida a calcio per la Giornata della legalità

Andrà in scena anche il processo storico al Passatore con veri giudici, una vera giuria popolare e Ivano Marescotti nei panni del brigante romagnolo più famoso

Un convegno con Piercamillo Davigo, un triangolare di calcio in cui sul campo scenderanno magistrati, stelle dei talent e vecchie glorie del Forlì e il processo al Passatore, Stefano Pelloni, con veri Pm e veri giudici, una vera giuria popolare e Ivano Marescotti nei panni del brigante romagnolo più famoso. Sono le tre iniziative previste per la Giornata dalla Legalità organizzata dall'Associazione Nazionale Magistrati (Anm), sottosezione di Forlì, insieme al Comune di Forlì che si svolgerà il prossimo 8 ottobre.

"Con questa iniziativa - dice Roberta Dioguardi, presidente della sottosezione forlivese dell'Anm - vogliamo continuare sulla strada del dialogo con la città. Già negli anni scorsi abbiamo aperto le porte del tribunale agli studenti per far capire il funzionamento della giustizia. Ora ci rivolgiamo a tutta la cittadinanza". "Il nostro intento - aggiunge Lucia Spirito, pm e segretario della sottosezione - è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica sui temi della legalità e della giustizia. Gli uffici giudiziari e chi ci lavora, possono sembrare luoghi chiusi e incompresibili, noi vogliamo comunicare con l'esterno il più possibile".

La presentazione della Giornata della Legalità

"Come Comune siamo da tempo impegnati sul tema - dice il sindaco Davide Drei - con l'iniziativa per le scuole "Coltiviamo la legalità" e con il progetto all'ex Podere Limonetti che prevede la costruzione della Casa della legalità. Per questo non potevamo non dare la nostra adesione a questa giornata".

IL CONVEGNO - Per affrontare il tema sono stati scelti tre eventi molto diversi tra di loro. Si comincia alle 9.15 con il "Dialogo sulla legalità" che si terrà alla Chiesa di San Giacomo e vedrà cone relatore Piercamillo Davigo, il magistrato che fece parte del Pool di Mani Pulite e presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati. Sono previsti anche interventi degli esponenti della Sottosezione dell'Anm, del sindaco Drei, del prefetto di Forlì Cesena Fulvio Rocco De Marinis, di Giuseppe Colonna presidente della corte d'Appello di Bologna, Ignazio De Francisci Procuratore generale della Procura Generale di Bologna, del presidente del Tribunale di Forlì Orazio Pescatore, del procuratore della Repubblica di Forlì Sergio Sottani. 

IL TRIANGOLARE DI CALCIO - Alle 15 invece è previsto il Triangolare di calcio allo Stadio "Tullo Morgagni". Il triangolare, organizzato in collaborazione con il Forlì Calcio vedrà in campo la squadra della Rappresentativa Magistrati Itailani, della Nazionale della Solidarietà e delle Vecchie Glorie Forlì. Tra i nomi che saranno in campo ci sono Luca Palamara, Sergio Sottani e Filippo Santangelo per i magistrati. Per la Nazionale della solidarietà, oltre all'allenatore Sandro Giacobbe, sono attesi Elya di The Voice, Nick Casciaro di Amici, Paolo Mengoli, Fabio Perversi dei Matia Bazar e Beppe Carletti dei Nomadi. Tra le Vecchi Glorie Richard Vanigli e Roberto Mussi. Ci sarà la partecipazione di Marino Bartoletti e i premi sono rappresentati dalle caveje realizzate dagli studenti del Cnos Fap Forlì. 

IL PROCESSO AL PASSATORE - Infine alle 20.45 alla chiesa di San Giacomo andrà in scena il processo storico al brigante Stefano Pelloni detto "Il passatore" interpretato da Ivano Marescotti. A giudicare la figura storica del brigante sarà un vero collegio composto dal presidente del Tribunale Orazio Pescatore, dai Giudici a latere Giovanni Trerè, Roberta Dioguardi, Lucia Spirito; il pubblico ministero sarà Sergio Sottani. Il Passatore sarà difeso dall'avvocato Roberto Roccari, mentre la parte civile sarà tutelata da Marco Martines. Ci saranno anche due testimoni (Pietro Caruso e Luca Ferrini) mentre Denio Derni interpreterà Pellegrino Artusi coinvolto per via della violenza sessuale subita dalla sorella. Giudici e giuria popolare si esprimeranno su uno dei personaggi più controversi della Romagna e si vedrà se i due verdetti coincideranno. 

L'iniziativa è sostenuta da alcune imprese private: Forlì 1919, Ated 2, Payper, Cierre, StarAuto Forlì. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magistrati, stelle dei talent e glorie del Forlì: sfida a calcio per la Giornata della legalità

ForlìToday è in caricamento