menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treni regionali "fantasma", l'Idv: "Pretesto per sopprimerli"

Malfunzionamento delle biglietterie online e automatiche delle Ferrovie dello Stato: un semplice errore o un pretesto per tagliare servizi in futuro? E' l'interrogativo posto da Tommaso Montebello (Idv)

Malfunzionamento delle biglietterie online e automatiche delle Ferrovie dello Stato: un semplice errore o qualcosa in più, vale a dire un pretesto per tagliare servizi in futuro? E' l'interrogativo posto da Tommaso Montebello, consigliere dell'Italia dei Valori in Consiglio a Forlì. Intanto Montebello ha incassato la garanzia da parte del vice-sindaco Giancarlo Biserna, del suo stesso partito: “Ci siamo già attivati presso la Regione per risolvere questa 'strana situazione' della quale abbiamo già rimarcato tutto il nostro disappunto. Sarà però difficile parlare di risarcimenti”.

Qual è il problema? Lo ha spiegato Montebello. Alla biglietteria online, ormai molto utilizzata per comprare i biglietti del treno, così come alle macchine automatiche in stazione, non compaiono come opzioni, selezionando una determinata fascia oraria, numerosi treni regionali. Montebello ha fatto una prova: mettendo una larga fascia della mattina i treni dovevano essere 10 e invece ne sono comparsi solo 4. Questo di fatto costringe l'ignaro acquirente, se vuole partire ad una certa ora, ad acquistare i biglietti dei ben più costosi InterCity e Eurostar, quelli sì presenti tutti tra le opzioni. La colpa è che dal 4 di giugno è in corso la disfunzione del sistema informatico delle Ferrovie.

In Emilia-Romagna il problema riguarda tutta la principale dorsale, tra Piacenza e Rimini. Ma il problema riguarda anche altre regioni italiane. Ora Montebello chiede che si valutino risarcimenti per coloro che sono caduti nel tranello. E si lamenta: “Se c'era un problema informatico si poteva perlomeno mettere un avviso sullo stesso sito internet delle ferrovie”.

Il timore, nella logica del consigliere dell'Idv, è che questi treni, di fatto non essendo venduti in determinati canali, risultino alla fine meno utilizzati. “giustificando così in futuro la soppressione dei servizi”. Una modalità, conclude Montebello, che non è la prima volta che viene  utilizzata da parte delle Ferrovie.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento