Maltempo, gli agricoltori pagano il conto: "Terreni in asfissia e problemi sanitari"

Confagricoltura: "Non si può 'sparare' una cifra ora, Quando tutto sarà passato ci saranno da affrontare muffa e problemi sanitari vari"

L'esondazione del Savio a Cesena e del Montone a Villafranca lasciano un conto molto salato per quanto riguarda i danni all'agricoltura. "Danni significativi - spiegano da Confagricoltura - ma dire un milone in questo momento significherebbe solo 'sparare' una cifra. Bisognerà attendere almeno una settimana per poter fare una prima stima dei danni".

"A Cesena abbiamo visto terreni e capannoni sott'acqua, a Villafranca la situazione è stata ben più grave, perché ad andare sott'acqua sono state le case. Gli enti competenti si devono attivare per capire perchè gli argini non hanno retto".

Ma quali danni stanno subendo le coltivazioni? "Danni di tre tipi: permanenti per quelle coltivazioni che resterranno allagate per diversi giorni, con l'asfissia del terreno. Alcuni terreni andranno 'solo' in stress perché resteranno sott'acqua solo un paio di giorni, ma questo porterà comunque a una riduzione del prodotto. E infine l'appesantimento delle sponde causerà smottamenti in collina".

Le coltivazioni piu colpite? "Sicuramente fragole e ciliegie, l'acqua nei frutti porterà all'ammuffimento, ma anche albicocche e pesche stanno pagando il conto più salato. Ripeto che i danni sono consistenti ma ci vorrà almeno una settimana per fare una prima stima. Quando tutto sarà passato ci saranno da affrontare muffa e problemi sanitari vari, saranno necessari trattamenti e cure particolari, che saranno ovviamente sulle spalle degli agricoltori".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento