menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo della scorsa primavera, arrivano fondi per oltre 1 milione di euro

Ammontano a 1.015.000 euro i finanziamenti destinati al territorio di Forlì-Cesena per gli interventi di messa in sicurezza e ripristino collegati al maltempo della primavera scorsa.

 Ammontano a 1.015.000 euro i finanziamenti destinati al territorio di Forlì-Cesena per gli interventi di messa in sicurezza e ripristino collegati al maltempo della primavera scorsa. Nel periodo marzo-maggio 2013, le frequenti e abbondanti precipitazioni, assieme allo scioglimento delle nevi in montagna, determinarono diffuse situazioni di franamenti e lesioni di argini a causa delle numerose piene. Sebbene non si siano registrati episodi di elevata gravità per la popolazione, come avvenuto in diverse zone dell’Appennino emiliano, i danni conteggiati dai Comuni, dalla Provincia e dal Consorzio di Bonifica sono stati notevoli, diffusi in numerose situazioni di dissesto, in parte fronteggiati con interventi urgenti, ma in gran parte ancora in attesa di un intervento definitivo di messa in sicurezza.
 
Gli uffici della Protezione Civile della Provincia di Forlì-Cesena hanno coordinato, attraverso numerosi tavoli tecnici, la raccolta delle segnalazioni provenienti del territorio, stabilendo in modo condiviso le priorità e gli interventi, e hanno collaborato nella stesura del piano degli interventi, assieme agli altri enti, permettendo così una definizione rapida del quadro amministrativo e la conseguente erogazione dei fondi stanziati, ad appena tre mesi dagli eventi atmosferici che originarono le problematiche. Commenta a riguardo il presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi: “Ancora una volta si conferma l’importanza di un coordinamento sovra-comunale nella gestione delle emergenze di protezione civile. Pur nella difficoltà generale di reperire risorse, il buon lavoro di sintesi e di condivisione svolto dalla Provincia ci permette oggi di ottenere circa un milione di euro, che sarà destinato a rendere il nostro territorio più sicuro, oltre che a sanare le situazioni di crisi che permanevano in diversi Comuni più piccoli della montagna-collina”.

 
Il “Piano dei primi interventi urgenti di Protezione Civile per la messa in sicurezza dei territori colpiti dall’eccezionali condizioni meteorologiche dei mesi di marzo e aprile e della tromba d’aria del 3 maggio 2013”, esecutivo dal 26 luglio scorso, finanziato dal Governo con 24 milioni di euro per tutta la regione Emilia-Romagna, ammette a finanziamento, per la provincia di Forlì-Cesena, 16 interventi, distribuiti nei comuni di Bagno di Romagna, Borghi, Civitella di Romagna, Mercato Saraceno, Portico – San Benedetto, Roncofreddo, Sarsina, Sogliano al Rubicone, Savignano sul Rubicone, Cesena, Cesenatico e Santa Sofia. Si tratta di 13 interventi su dissesti di strade provinciali, comunali, vicinali e di bonifica e 3 interventi su argini lesionati. Gli interventi più consistenti che saranno attuati sono i seguenti: risanamento della frana che insiste sulla strada provinciale 103 ‘Rivarossa – Medrina’, nel comune di Borghi (260.000 euro), ripristino della stabilità degli argini del torrente Pisciatello, nelle località Bagnarola, Capannaguzzo, Macerone e Sala Campone, nei comuni di Cesena e Cesenatico (150.000 euro) ripristino della strada comunale Voltre-Seguno a Badia di Voltre, nel comune di Civitella di Romagna (135.000 euro), ripristino degli argini danneggiati del fiume Rubicone nelle località Savignano sul Rubicone e Fiumicino (120.000 euro), ripristino e consolidamento delle scarpate della strada provinciale 77 ‘Spinello’, nei pressi di Santa Sofia (85.000 euro).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento