rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Rocca San Casciano

Maltempo, frane e allagamenti: la mappa dei disagi in collina

Nella nottata tra martedì e mercoledì si sono verificati diversi movimenti franosi nella Vallata del Montone, in particolare tra Rocca San Casciano e Portico

La Protezione Civile aveva segnalato il rischio di dissesti idrogeologici per effetto delle abbondanti precipitazioni collegate alla prima pertubazione atlantica del mese di marzo. Nella nottata tra martedì e mercoledì si sono verificati diversi movimenti franosi in collina, in particolare tra Rocca San Casciano e Portico. Alcuni smottamenti hanno interessato la Statale 67 "Tosco-Romagnola". Ci sono volute circa tre ore per liberare l'arteria dal fango a Pallareta, all'altezza del chilometro 165.

NELLE VALLATE - Sul posto sono intervenuti mezzi meccanici e ruspe dell'Anas, i Vigili del Fuoco di Rocca per il lavaggio stradale e la PolStrada di Forlì, distaccamento di Rocca San Casciano, per regolare la viabilità. Disagi anche a Portico, per due smottamenti al chilometro 156+900, e al chilometro 159+500. Nel primo caso acqua e fango sono arrivati fino al centro della carreggiata.

Diversi anche gli allagamenti a Dovadola, in particolar modo in corrispondenza del chilometro 172+500. La viabilità lungo la Statale è stata ripristinata già nella mattinata di mercoledì.  Gli interventi di maggior rilievo, con la messa in sicurezza di movimenti franosi che minacciano le strade del territorio, si sono verificati sulla strada provinciale 4 “Del Bidente”, tra Santa Sofia e Corniolo, in località Molinaccio. Interventi anche sulla strada provinciale 3 “Del Rabbi” non lontano dal centro di Premilcuore e sulla strada di collegamento tra la strada statale 67 e l’Eremo di Montepaolo, nel comune di Dovadola.

GALEATA - Più preoccupazione desta un movimento franoso già esistente da tempo che coinvolge la strada tra Buggiana e Civitella di Romagna (nel comune di Galeata). In questo caso, l’eventuale interruzione provocherebbe l’isolamento di tre famiglie e di un allevamento ovino. Lungo la Provinciale 24 è ceduto un muro di contenimento di pietro, 500 metri dopo l'abitato di Galeata, in direzione di San Zeno. Sul posto hanno operato il personale del 115 del Distaccamento di Civitella. Intervento anche lungo la Provinciale 4 in Val Di Francia, nei pressi di Pianetto, dove si è verificato uno smottamento di circa 20 metri. Sul posto i tecnici della Provincia e i Carabinieri.

Civitella, Buggiana rischia l'isolamento (foto Frasca)

MODIGLIANA - I Vigili del Fuoco stanno tenendo monitorata una frana nella zona di Modigliana, vicino ad un'abitazione. La terra si è mossa per una quarantina di centimetri. La casa non è in pericolo. Sono stati sistemati dei picchetti per verificare constantemente lo smottamento.

DOVADOLA - Numerose le strade seriamente danneggiate, il Comune di Dovadola, tramite i sopralluoghi sta ancora facendo il conto dei danni. Il sindaco Gabriele Zelli spiega che "per adesso la situazione più grave è alla strada Comunale di Monte Paolo, dove ben due frane, di cui una di crollo della carreggiata, hanno completamente isolato Monte Paolo". "Ma abbiamo - prosegue Zelli - notizie di altre frane in numerose strade interpoderali , stiamo lavorando per comporre il quadro delle segnalazioni e approntare i primissimi interventi in ordine prioritario". "Chiedo fin da ora, a tutti gli Enti preposti, di attivarsi per aiutarci ad affrontare questo difficile momento", conclude il primo cittadino.

IL PUNTO DI RUSSO - “Stiamo monitorando tutte le situazioni, comprese la piena del fiume Montone, dove siamo passati dalla fase di allerta alla fase di pre-allarme - afferma il vicepresidente della Provincia, con delega alla Protezione civile Guglielmo Russo -. La Protezione Civile è mobilitata e pronta ad intervenire dove può servire. Finita l’ondata di maltempo stileremo l’elenco completo dei danni, interessando l’Agenzia Regionale di Protezione Civile, che interverrà sulla base di risorse e priorità da stabilire. Si conferma ancora una volta la vulnerabilità idro-geologica del territorio, che avrebbe bisogno di ben altre risorse per la sua messa in sicurezza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, frane e allagamenti: la mappa dei disagi in collina

ForlìToday è in caricamento