menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto di Stefano Mini il fiume Montone in piena in zona Schiavonia

Nella foto di Stefano Mini il fiume Montone in piena in zona Schiavonia

Maltempo, si placa la "tempesta di San Martino". Ma da venerdì nuova allerta

Non piove più sul Forlivese dopo la violenta ondata di maltempo che ha interessato il territorio tra domenica e lunedì. Ma dopo un temporaneo miglioramento, da venerdì torneranno ad aprirsi gli ombrelli

Non piove più sul Forlivese dopo la violenta ondata di maltempo che ha interessato il territorio tra domenica e lunedì. Ma dopo un temporaneo miglioramento, da venerdì torneranno ad aprirsi gli ombrelli. Pierluigi Randi, meteorologo/previsore di MeteoCenter.it/Meteoromagna.com, annuncia infatti in un'ampia intervista rilasciata a RomagnaOggi.it un weekend perturbato, con precipitazioni abbondanti e persistenti.

"Un nuovo vortice depressionario in distacco dal Mare del Nord sembra che sia intenzionato a puntare di nuovo verso il Mediterraneo, sebbene in questo caso con una traiettoria più "occidentale" rispetto al precedente - chiarisce Randi -. Ciò si tradurrebbe in una evoluzione caratterizzata da venti meno intensi ed aria più mite, ma con precipitazioni ugualmente estese e probabilmente più persistenti, ed inoltre con il coinvolgimento in egual misura di tutta la regione con accumuli che potrebbero risultare anche di un certo rilievo".

L'esperto meteo puntualizza che "serviranno ulteriori conferme in tal senso, ma appaiono probabili un venerdì ed un sabato nuovamente all'insegna di ombrello ed impermeabile, ed inoltre potrebbe trattarsi di una fase perturbata piuttosto lunga".

SITUAZIONE FIUMI - Le abbondanti precipitazioni delle ultime ore hanno ingrossato i corsi d'acqua: a Forlì il livello idrometrico del fiume Montone ha toccato il picco d'altezza alle 23 di lunedì sera, con 5,63 metri. Con l'attenuazione delle precipitazioni il livello è gradualmente sceso, portandosi sotto i cinque metri. Il Ronco ha registrato un picco di 5,34 metri alle 20 di lunedì, mentre martedì mattina l'altezza era già al di sotto dei 3 metri.

IL MALTEMPO DI LUNEDI':

LA GIORNATA DI PASSIONE DI CUSERCOLI: ALLAGAMENTI E DISAGI

OLTRE 60 MILLIMETRI A FORLI': SMOTTAMENTI IN UN CANTIERE

PRIMA NEVE IN APPENNINO: BUFERE OLTRE I 1200 METRI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento