"Mamma, sei tu?" No, erano i ladri che svuotavano la casa mentre guardava la tv

“Mamma, sei tu?”: dato l'orario pensava che a generare tutto quel rumore fosse la madre, rientrata in casa dimenticandosi di salutare

“Mamma, sei tu?”: dato l'orario pensava che a generare tutto quel rumore fosse la madre, rientrata in casa dimenticandosi di salutare. E invece a fargli compagnia erano i ladri, sorpresi pochi minuti dopo a rovistare nella stanza da letto della madre. Li ha scoperti così una persona che vive in viale Risorgimento, lunedì sera intorno alle 19. Il derubato stava guardando la tv e non prestava particolare attenzione a quei rumori. Poi, però, quando li ha sentiti sempre più  forti è andato a controllare e aprendo la porta di una camera da letto si sono parate davanti due persone, che rovistavano nei cassetti. Una volta scoperti, i due malintenzionati si sono dati alla fuga dalla finestra, portandosi via gioielli per un valore di qualche migliaio di euro.

- Trova la porta di casa sbarrata con un mobile: erano i ladri

- Pensa che a far rumore sia la mamma: gli stavano invece svuotando casa

- Ladri in azione in un deposito agricolo, bottino da migliaia di euro

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Pulizie approfondite in bagno? Scopri come avere un box doccia splendente

  • Punti neri, bye bye: ecco i rimedi per un inestetismo diffuso

  • Forlì senza glutine: ecco 3 negozi dove puoi acquistare gluten free

I più letti della settimana

  • Tragedia a Mirabilandia, muore annegato un bimbo di 4 anni: abitava nel forlivese

  • Bimbo annegato a Mirabilandia, le telecamere riprendono la scena. S'indaga per omicidio colposo

  • Ha lottato contro una terribile malattia: lo sport forlivese piange Riccardo Turoni

  • Bimbo morto annegato a Mirabeach, la direzione del parco: "Totale supporto alla famiglia"

  • Tempo di pagelle per gli studenti del "Liceo Classico": oltre 300 i bravissimi con la media superiore all'8

  • Bimbo annegato a Mirabilandia, lo sgomento: "Ero vicino a noi a giocare, che brutto destino"

Torna su
ForlìToday è in caricamento