menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si auto-candida per il premio Nobel: "Ho scattato foto indietro nel tempo"

L'idea gli circolava in testa già da tempo, poi, dopo qualche tentennamento, ha preso la situazione in pugno e si è deciso: "Ho annullato gli anni luce e scattato foto indietro nel tempo. Merito il premio Nobel"

L'idea gli circolava in testa già da tempo, poi, dopo qualche tentennamento, ha preso la situazione in pugno e si è deciso. Ha chiamato a sè una cerchia ristretta di amici e, in una location quantomeno particolare (un ristorante-pizzeria in centro a Civitella di Romagna), ha chiesto loro di essere supportato nell'inseguimento del sogno di una vita: la candidatura al premio Nobel. Mario Nanni, 74 anni di Civitella, un diploma all'istituto alberghiero ma una passione infinita per l'astronomia ha così rotto gli indugi e di fronte ad una mini platea di amici e curiosi ha confermato: "Ho annullato gli anni luce e scattato fotografie indietro nel tempo: merito il premio Nobel".

UNA VITA DEDICATA AL CIELO - Nanni, che già in passato era divenuto famoso nel piccolo centro della val Bidente per i suoi studi stellari, ha così messo in piedi una sorta di conferenza stampa per pochi intimi per illustrare le sue scoperte e il suo ambizioso sogno. Dopo una breve presentazione, il 74enne Civitellese è andato al sodo ed ha spiegato i motivi per cui ritiene necessaria e giusta la sua candidatura al premio Nobel, ovviamente per la Fisica.

"HO ABOLITO GLI ANNI LUCE" - Prima in italiano e poi in inglese, Nanni, di certo un personaggio fuori dal comune, ha sottolineato ai presenti come la sua passione lo abbia portato "con metodi diversi che hanno mistero scientifico", a scoprire "fenomeni che nemmeno io sono in grado di spiegare. Sono riuscito ad abolire gli anni luce - ha continuato Nanni - e ho scattato foto dell'Universo indietro nel tempo. E' una cosa grande: ed il risultato è quello che conta".

LA SCOPERTA DEL PIANETA - "Ho scoperto un pianeta lontano indietro nel tempo, con entità diverse da noi. Esseri che volano e si muovono in un triangolo di luce, città rotondeggianti misteriose. Tutto resta ancora da capire, però, di questa vita lontana e preziosa".

"CHIEDO IL NOBEL" - Dopo aver parlato anche di Marte, stelle e comete, Mario Nanni arriva quindi al sodo e si rivolge direttamente all'Accademia Reale Svedese delle Scienze, che propone le candidature per il Nobel: "Per aver annullato gli anni luce e scattato foto indietro nel tempo, vorrei chiedere a questa associazione di poter essere candidato al Nobel. Proprio perché penso di avere scoperto qualcosa di importante". Nanni non scherza: vedremo come la pensano gli svedesi...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento