Cronaca

E' di Rocca il più giovane imprenditore di vino: a Merano trionfa Max Girardi

E’ di Rocca San Casciano il più giovane imprenditore premiato al Merano Winefestival Award per le cantine di qualità. Si tratta di Maximilian Girardi, 24 anni, perito aziendale, che da un paio d’anni dirige la Tenuta Diavoletto di Bertinoro

E’ di Rocca San Casciano il più giovane imprenditore premiato al Merano Winefestival Award per le cantine di qualità. Si tratta di Maximilian Girardi, 24 anni, perito aziendale, che da un paio d’anni dirige la Tenuta Diavoletto di Bertinoro: 15 ettari di terreno, di cui 10 a vigneto che produce Albana, Sangiovese, Pagadebit e Chardonnay. Il giovane imprenditore ha vinto il premio col rosso Sangiovese “A.mare”, un nome che sta a indicare la Romagna mare e monti, l’amore per il vino e il territorio, la gioia di bere in compagnia.

Il giovane imprenditore è anche vice delegato provinciale della Coldiretti per le giovani imprese. Nella Tenuta Diavoletto, Girardi punta alla qualità, selezionando solo il 30% delle uve per i vini Ipg e Doc, 20mila bottiglie nel 2013. Il premio ottenuto al Festival internazionale del vino di Merano consiste in un bollino, con la scritta “Merano Winefestival Award”, concesso solo a “vini di grande pregio” (130 su diverse migliaia di vari paesi del mondo), da etichettare sulle bottiglie.

Spiega Girardi: “Si tratta di un vino rosso Sangiovese di 14 gradi, barricato per sei mesi, ottimo da bere subito o da invecchiare, da abbinare alle carni rosse o specialmente col formaggio stagionato”. Insieme al padre Gerard, che gli fa da consulente manageriale, Maximilian si è inventato un lavoro in proprio, dopo una breve esperienza come bagnino estivo nella piscina di Rocca. Inoltre, è seguito da alcuni esperti di vino bertinoresi.

Commenta il sindaco di Rocca San Casciano, RosariaTassinari: “Mi congratulo con  Maximilian per il successo ottenuto dai suoi prodotti, perché è importante incoraggiare in tutti i modi dei giovani che si creano un lavoro, in una società dove la disoccupazione giovanile è diventata insopportabile. Spero che l’esempio di questo giovane serva ad altri per non scoraggiarsi di fronte alle difficoltà lavorative”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' di Rocca il più giovane imprenditore di vino: a Merano trionfa Max Girardi

ForlìToday è in caricamento