100 e maturi

Maya, diploma al 'Canova' con tanto di lode: "Ho ampliato i miei orizzonti. Sono più responsabile e indipendente"

Maya si definisce una ragazza "altruista, gentile e semplice". Tra le più grandi passioni "ci sono da sempre l’arte in tutte le sue forme e la danza"

Maya Fabbri è tra i maturi del liceo "Canova" di Forlì che ha concluso il ciclo di studi delle superiori con tanto di lode. Si definisce una ragazza "altruista, gentile e semplice". Tra le più grandi passioni "ci sono da sempre l’arte in tutte le sue forme e la danza". Maya in particolare ha frequentato l'indirizzo "Architettura". 

Si è diplomata con la lode. L'indirizzo che ha frequentato l'ha stimolata parecchio evidentemente...
"La scelta dell'indirizzo di architettura è stata un'esperienza molto importante e significativa. Ho imparato ad approcciarmi con il mondo architettonico sia dal punto di vista digitale, grazie all’utilizzo di programmi, che dal punto di vista laboratoriale, realizzando modellini e progettando ogni tipo di struttura".

E' soddisfatta degli anni trascorsi al Canova?
"I cinque anni trascorsi al liceo sono stati istruttivi, entusiasmanti e che mi hanno fatto crescere sia come persona che a livello culturale".

Un ricordo in particolare?
"Tutte le uscite didattiche, in particolare i viaggi a Berlino ed a Atene, sono state importanti per la mia crescita personale e culturale. Allo stesso tempo le attività svolte durante il triennio sono state significative, dal Parlamento Europeo alla partecipazione al corso di cultura aeronautica, per ampliare i miei orizzonti".

Cosa ha provato quando ha varcato per l'ultima porta l'ingresso della scuola da studentessa per poi uscirne da 'matura'?
Il 24 giugno quando sono entrata per fare l’esame di Stato orale non mi sembrava vero, pensavo che dovessi fare una interrogazione. Quando ho finito, ho capito che ero diventata “matura” e che la mia vita sarebbe cambiata. Mi sono resa conto che non avrei più messo piede in quella scuola come studentessa e l'unica cosa che ho pensato subito: “Ritornerò a trovare i miei professori.”

Il periodo del covid ha tolto tanto tra il 2020 e parte del 2022....
Il lockdown è stato un periodo dove bisognava mandare i compiti via mail, è stato l’inizio dell’utilizzo di classroom. Le lezioni non erano più le stesse, però io ero tra i pochi che teneva sempre la videocamera accesa. Laboratorio e progettazione architettonica erano le uniche materie, che dopo il lockdown, erano in presenza. Era strano andare a scuola con l’autorizzazione e la mascherina nel primo periodo, poi mi sono abituata e fino al 2022 è diventata una routine quotidiana.

Come è cambiata Maya in questi cinque anni?
"In questi cinque anni sono cambiata molto, sono diventata più sicura di me, matura, responsabile e indipendente".

Progetti per il futuro?
Ho scelto di portare avanti l’interesse e la passione per l’Architettura ed entrare nella facoltà di Architettura e Ingegneria dell’Università di Bologna. Farò anche il test per la facoltà di Astronomia dell’Università di Bologna, perchè tutte e due gli indirizzi sono a numero chiuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maya, diploma al 'Canova' con tanto di lode: "Ho ampliato i miei orizzonti. Sono più responsabile e indipendente"
ForlìToday è in caricamento