rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Mazzette e appalti truccati, Legacoop: "Garantismo e massimo rispetto per i lavoratori"

"Stiamo lavorando con i soci e i lavoratori per far fronte a tutti gli impegni assunti e garantire la piena operatività della cooperativa, salvaguardare l’occupazione e la continuità aziendale"

"Legacoop Romagna segue con attenzione l'evoluzione delle indagini e delle misure cautelari relative a Conscoop. Stiamo lavorando con i soci e i lavoratori per far fronte a tutti gli impegni assunti e garantire la piena operatività della cooperativa, salvaguardare l’occupazione e la continuità aziendale. Il tutto nel pieno rispetto del quadro normativo vigente": è la presa di posizione di Legacoop Romagna, la centrale cooperativa a cui fa capo la Conscoop, il consorzio cooperativo travolto dagli arresti e dalle accuse di corruzione, turbativa d'asta, estorsione e favoreggiamento.

Prosegue la nota: "Nel rinnovare la nostra totale fiducia nella giustizia, chiediamo che il lavoro della Magistratura venga svolto con rapidità. Nulla deve fare venire meno la presunzione di innocenza, principio cardine del nostro ordinamento, anche considerando episodi del recentissimo passato che in territori molto vicini si sono conclusi con la piena assoluzione. Nel corso del procedimento i cooperatori coinvolti potranno quindi dimostrare la correttezza della loro azione e dei loro comportamenti. Al di là delle eventuali responsabilità dei singoli dirigenti, quello che pretenderemo sempre sarà il massimo rispetto per i soci e i lavoratori di Conscoop, una realtà con 70 anni di storia".

“Siamo certi che le prove portate a sostegno delle accuse rivolte al presidente Mauro Pasolini e ad altri dirigenti e ex dirigenti di Conscoop verranno vagliate con cura dai magistrati - dichiara il presidente di Legacoop Emilia-Romagna, Giovanni Monti -. L’esperienza di questi anni mostra come altri casi, che hanno avuto vasta eco nazionale e hanno condotto sull’orlo della chiusura cooperative importanti della nostra regione, si siano poi rivelati privi di consistenza nel corso dei dibattimenti in Aula. Fiducia nell’operato della magistratura, fiducia anche nell’operato di Conscoop, il cui presidente Pasolini ha sempre agito con scrupolo e correttezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzette e appalti truccati, Legacoop: "Garantismo e massimo rispetto per i lavoratori"

ForlìToday è in caricamento