rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Salute / Meldola

Melanoma, il professor Stanganelli alla Camera: "Incentivare la sensibilizzazione sul tema"

Ignazio Stanganelli alla Camera dei Deputati per parlare di prevenzione del melanoma: "Chiediamo una giornata nazionale di sensibilizzazione"

Presentata la proposta di legge a firma del deputato Angela Ianaro, per favorire la prevenzione e la diagnosi precoce del melanoma, con l’obiettivo di contrastarne la diffusione e ridurne l’impatto sanitario e sociale. Tra gli interventi di parlamentari, clinici e rappresentanti delle associazioni dei pazienti che hanno collaborato alla stesura del Manifesto alla base dell'iniziativa legislativa, anche il contributo del professor Ignazio Stanganelli (direttore Skin Cancer Unit Irst “Dino Amadori” Irccs, Professore Associato Clinica Dermatologica Università di Parma e presidente Imi - Intergruppo Melanoma Italiano) il quale ha ricordato che, da uno studio Irst Iccs condotto sui dati presenti nel database dell’Associazione Italiana Registri Tumori - Airtum sia emerso come, "nonostante l’incremento esponenziale delle diagnosi, i tassi del melanoma in Italia si siano stabilizzati però tra i nati dopo il 1975 e, nelle ultimissime generazioni, abbiano cominciato a diminuire".

Un dato che testimonia quanto le campagne di sensibilizzazione funzionino. Stanganelli ha fatto anche il punto sull’impatto che il Covid ha avuto e avrà, dal punto di vista della lotta ai melanomi. "L’aver ritardato o in alcuni casi cancellato gli screening, infatti, porterà ad un incremento delle diagnosi in fase avanzata, quando il tumore può già aver sviluppato metastasi, con conseguenze poternzialmente infauste per i pazienti", ha evidenziato. Tra i punti fondamentali della proposta di legge ci sono una serie di azioni integrate tra cui "creare campagne di sensibilizzazione sui rischi dell’esposizione solare e dell’utilizzo delle lampade abbronzanti e sul riconoscimento dei propri fattori di rischio (quale il fototipo); aumentare le diagnosi precoci potenziando i programmi di screening cercando di raggiungere in particolare i cittadini con contesto socio - economico più sfavorevole, che corrono maggior rischio di non avere diagnosi in tempo utile per avviare una terapia efficace; incentivare l’autoesame dei nei, sia dei propri che di quelli dei figli; istituire la giornata nazionale per la sensibilizzazione e la prevenzione del melanoma cutaneo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Melanoma, il professor Stanganelli alla Camera: "Incentivare la sensibilizzazione sul tema"

ForlìToday è in caricamento