Meldola, il Comune telefona agli anziani: "E' un gesto di calore. Non lasciamo soli nessuno"

"Ci impegneremo laddove dovessero emergere situazioni di disagio a chiamare ripetutamente le persone e mantenere questo contatto in modo costante fino alla fine dell'emergenza"

Un'attenzione alle persone più fragili. Il Comune di Meldola ha avviato un percorso di monitoraggio, telefonando a tutti i residenti nella fascia di età sopra i 75 anni al fine di verificare eventuali necessità e bisogni e conseguentemente attivare opportuni servizi in risposta. "L'amministrazione comunale, di concerto con le istituzioni preposte sta monitorando la situazione del territorio, con particolare attenzione alle persone più fragili - comunicano il sindaco Roberto Cavallucci e l'assessore ai Servizi Sociali, Jennifer Ruffilli -. Oltre ad essere impegnati in un costante aggiornamento e raccordo con i medici di base, gli operatori delle farmacie meldolesi, le Forze dell'Ordine, la Protezione Civile e le strutture socio sanitarie, si sta procedendo a verifica di eventuali necessità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cavallucci e Ruffilli invitano la popolazione "a segnalare, qualora si venga a conoscenza di persone in stato di difficoltà, prive di supporto, e quindi sono a rischio isolamento, contattando il Comune di Meldola – Unità Servizi Sociali, al numero 0543/499450 o 0543/499429, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13. "Una telefonata è un piccolo gesto per esprimere vicinanza, un atto di solidarietà in una situazione particolare come quella che viviamo nei confronti delle persone più fragili - concludono -. E' un gesto di calore: il nostro Comune non vuole lasciare nessuno solo. Ci impegneremo laddove dovessero emergere situazioni di disagio a chiamare ripetutamente le persone e mantenere questo contatto in modo costante fino alla fine dell'emergenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento