menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meldola, incontro all'Irst sulla tutela del paziente

Un incontro per aiutare le persone malate di tumore a capire quali sono i loro diritti, dal riconoscimento dello stato d'invalidità alla possibilità di ottenere protesi e ausili

Un incontro per aiutare le persone malate di tumore a capire quali sono i loro diritti – dal riconoscimento dello stato d’invalidità alla possibilità di ottenere protesi e ausili – e cosa fare, quali prassi seguire per vederli tutelati anche alla luce delle più recenti modifiche normative.
 
Martedì, 11 ottobre alle 17 nella sala Tison dell’Istituto Tumori di Meldola (via Piero Maroncelli 40) si svolgerà infatti l’iniziativa aperta a pubblico e professionisti, “Diritti e tutele del malato oncologico”. Organizzato dall’Ufficio Relazioni con il pubblico dell’IRST con la partecipazione delle tre associazioni di volontariato oncologico AIL, LILT, IOR e del Gruppo Ida (Gruppo di Informazione, Dialogo e Aiuto per donne operate al seno), l’incontro vedrà la partecipazione del Prof. Dino Amadori (Direttore scientifico IRST) e quali relatrici delle dottoresse Donata Dal Monte (Responsabile dell’U.O. Medicina Legale AUSL Forlì) e Antonella Orsini (Referente dell’Ufficio invalidi – prestazioni integrative AUSL Forlì). I professionisti, oltre a fare il punto della situazione, saranno disponibili a districare i dubbi che i presenti vorranno porre al termine dell’incontro.
 

L’iniziativa, svoltasi per la prima volta nel 2009 e rivolta alle donne operate di tumore al seno, quest’anno amplia i suoi orizzonti rivolgendosi a tutti coloro che sono stati colpiti da patologie oncologiche. Il convegno nasce dalla necessità, sentita sia dai pazienti sia dai professionisti, di fare chiarezza su tematiche inerenti a invalidità, legge 104 (per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone portatrici di handicap), esenzione ticket e percorsi di accesso alla protesica. Obiettivo, dunque, è quello di fornire gli strumenti e le informazioni per capire meglio il percorso amministrativo – ad esempio quali i documenti necessari o gli uffici cui rivolgersi – da seguire per vedere riconosciuti tutti i diritti e le prerogative riservate ai pazienti oncologici ed eventualmente  loro famigliari, oltre a essere un’occasione per uniformare e semplificare i dati che passano dalle strutture sanitarie e dagli uffici amministrativi ai pazienti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento