menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giallo a Meldola, infermiere dell'Irst trovato morto in casa di un amico

E' giallo sulla morte di Mirko Balzani, un forlivese di 36 anni, dipendente all'Irst di Meldola come infermiere da diversi anni. Un decesso con poche luci e tante ombre, sul quale indagano i Carabinieri

I colleghi di lavoro non riuscivano a contattarlo telefonicamente da alcuni giorni. Nella tarda serata di domenica il tragico epilogo: è stato trovato senza vita in casa di un amico. E' giallo sulla morte di Mirko Balzani, un forlivese di 36 anni, dipendente all'Irst di Meldola come infermiere da diversi anni. Un decesso con poche luci e tante ombre, sul quale indagano i Carabinieri della Compagnia di Meldola. Il pubblico ministero Michela Guidi ha disposto l'autopsia.

Si vuole chiarire infatti cosa ha stroncato il giovane. Non si esclude la morte naturale. L'esame sarà svolto venerdì prossimo dal patologo Aurelio Caminiti. Sul corpo non sono stati trovati segni di maltrattamenti. Il cadavere è trovato in casa di un amico. Quando gli investigatori sono giunti sul posto, nel centro di Meldola, il 36enne era morto sembra già da una decina di ore.

Da almeno due giorni era irreperibile al telefono. I militari sono ora al lavoro per ricostruire gli ultimi istanti di vita del ragazzo. La vittima, ex convivente, lascia la famiglia ed un figlio di due anni. Tutti lo ricordano come una bravissima persona, che faceva il suo lavoro al meglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento