Cronaca Meldola

Meldola perde un altro storico ex sindaco a dieci giorni di distanza: entrambi avevano 68 anni

Protagonista dell'amministrazione del Comune bidentino dal 1993 al 2004, per ben undici anni quindi alla guida del municipio

E' un periodo di grande tristezza per il Comune di Meldola. Ad appena dieci giorni dal decesso dell'ex sindaco Loris Venturi, morto il 27 settembre scorso all'età di 68 anni, è deceduto mercoledì un altro primo cittadino di Meldola, Corrado Ghetti, protagonista dell'amministrazione del Comune bidentino dal 1993 al 2004, per ben undici anni quindi alla guida del municipio. Entrato nel 1975 in consiglio comunale, è sempre stato un esponente di spicco dell'allora Pci e poi dei partiti che ne hanno raccolto l'eredità, come il Pds e i Ds. Anche Corrado Ghetti aveva 68 anni, come il suo successore Loris Venturi deceduto dieci giorni fa, e come lui a portarlo via è stato un tumore.

Lo ricorda l'attuale sindaco di Forlì ed ex sindaco di Meldola Gian Luca Zattini: "La notizia della scomparsa di Corrado Ghetti suscita dolore e costernazione. Lo ricordiamo per il suo impegno istituzionale, per il senso civico e per l'attenta partecipazione alle vicende del nostro territorio che lo hanno visto protagonista come Sindaco di Meldola e amministratore pubblico durante un periodo di profondi cambiamenti. Di Corrado ritengo importante sottolineare la forza di carattere e la passione, caratteristiche delle quali dava testimonianza nei ruoli di responsabilita' come nella vita di tutti i giorni.  In questo momento di profonda tristezza rivolgo un forte  abbraccio di stima e affetto ai suoi familiari. A nome dell'Amministrazione comunale di Forli' e dell'intera comunita' cittadina mi unisco al dolore degli amici e di tutti coloro che con Corrado hanno condiviso amicizia e impegno civico al servizio del territorio".

Lo ricorda anche l'attuale sindaco bidentino Roberto Cavallucci: "E’ stato una persona apprezzata da tutti per il suo impegno e attivismo nella vita pubblica e nella politica cittadina, di cui è stato un protagonista di rilievo per tantissimi anni. Corrado iniziò ad impegnarsi in politica giovanissimo diventando Consigliere Comunale nel 1975. Diventato Sindaco nel 1993 ha guidato la Città per undici anni fino al 2004. Successivamente il suo impegno è proseguito alla guida dell'Istituzione ai Servizi Sociali “Davide Drudi”. Vorrei ricordarlo proprio per questo suo inestimabile e prezioso contributo alla vita della nostra Città, testimoniando i più alti valori civici e di attaccamento alle Istituzioni pubbliche ed al bene comune. Il ricordo di Corrado passa anche dal suo attivismo nell'associazionismo cittadino, in particolare nell'Anpi e nella Croce Verde. A tutta la sua famiglia, ai suoi cari ed a tutti coloro che gli volevano bene giunga il più sincero e profondo sentimento di cordoglio da parte mia, dell'intera Amministrazione Comunale e di tutta la Città di Meldola. Per quanti gli vorranno rendere un ultimo saluto sarà allestita, dal pomeriggio di giovedì, la camera ardente presso l’Istituzione ai Servizi Sociali Davide Drudi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meldola perde un altro storico ex sindaco a dieci giorni di distanza: entrambi avevano 68 anni

ForlìToday è in caricamento