menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meldola, un altro ospite della Drudi positivo. Fatti altri tamponi alla casa di riposo

Sono state consegnate mascherine alla Compagnia dei Carabinieri di Meldola, ai Vigili Urbani ed ad alcune delle attività economiche del centro storico

Dopo alcuni giorni di situazione stabile a Meldola sono stati segnalati due nuovi casi positivi al coronavirus. "Uno è riferito ad un anziano della Drudi ricoverato in ospedale da alcuni giorni e che era risultato negativo al primo tampone", spiega il sindaco Roberto Cavallucci. Complessivamente a Meldola risultano 39 positivi di cui 33 in isolamento domiciliare e 6 in ospedale. Alla Casa di Riposo Drudi 14 anziani, risultati negativi al test della settimana scorsa, hanno iniziato a mostrare lievi sintomi ed in via precauzionale, dopo aver avvisato le famiglie, sono stati giovedì pomeriggio sottoposti ad un nuovo tampone.

Prosegue Cavallucci: "Mentre continuano le operazioni di imbustamento, abbiamo iniziato la distribuzione delle 16.000 mascherine chirurgiche, grazie ad Amministratori, volontari della Protezione Civile ed ai gruppi Scout. Sono state consegnate mascherine alla Compagnia dei Carabinieri di Meldola, ai Vigili Urbani ed ad alcune delle attività economiche del centro storico. Il lavoro di consegna delle mascherine proseguirà nella giornata di venerdì con la consegna a tutti gli operatori socio sanitari (medici, infermieri, pediatri e Croce Rossa), alle attività economiche, e con l’inizio, se possibile, della distribuzione alla cittadinanza casa per casa. Unitamente alla distribuzione delle mascherine ad ogni nucleo familiare sarà lasciato anche un opuscolo contenente indicazioni, informazioni e numeri utili di assistenza alla popolazione.


Il primo cittadino segnala imoltre "che nei giorni scorsi è stata stipulata una convenzione tra l' Arma dei Carabinieri e Poste Italiane che consentirà ai cittadini di età pari o superiore a 75 anni che riscuotono normalmente la pensione in contanti presso gli Uffici Postali, di chiedere di ricevere gratuitamente il servizio a domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri. Il servizio non potrà essere reso a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari, o comunque nel caso che questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione. I pensionati interessati a questo servizio potranno contattare il numero verde 800 55 66 70".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento