menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meno di quattro minuti per far esplodere il bancomat: il colpo frutta 40mila euro

La banda, almeno tre uomini col volto coperto, ha colpito nel cuore della nottata tra domenica e lunedì intorno alle 2.30

Meno di quattro minuti per far esplodere un bancomat e fuggire col bottino. Ad esser preso di mira è stato lo sportello automatico del Banco Bpm-Banco S.Geminiano e S.Prospero di viale Matteotti, 13. La banda, almeno tre uomini col volto coperto, ha colpito nel cuore della nottata tra domenica e lunedì intorno alle 2.30. Dopo aver oscurato le telecamere di videosorveglianza, hanno neutralizzato il bancomat con la cosiddetta tecnica della marmotta, vale a dire l'inserimento di gas esplosivo nelle fessure dell'erogatore di denaro per farlo poi esplodere e impossessarsi del cassetto di denaro presente all'interno.

Tre giri di lancette per attendere il botto ed incassare 40mila euro. Quindi la fuga a tutto gas, col favore delle tenebre. Le indagini sono seguite dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Forlì. Gli uomini dell'Arma sono al lavoro per individuare gli autore del colpo in "vecchio stile". Nelle ultime settimane sono diversi i bancomat presi di mira nel territorio romagnolo. Gli ultimi in ordine cronologico lo scorso weekend, nella nottata tra venerdì e sabato: a Classe, nel ravennate, e a San Mauro Pascoli, nel cesenate. In entrambi i casi il bottino è stato di decine di migliaia di euro.

Foto di repertorio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento