menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meno mortalità sulle strade, Targa Blu alla Provincia

Per il secondo anno consecutivo la Provincia di Forlì-Cesena ha ottenuto la ‘Targa Blu’, il riconoscimento istituito dal Centro Studi Indipendente sulla Sicurezza Stradale (Cesiss)

Per il secondo anno consecutivo la Provincia di Forlì-Cesena ha ottenuto la ‘Targa Blu’, il riconoscimento istituito dal Centro Studi Indipendente sulla Sicurezza Stradale (Cesiss)  che premia l’impegno per la sicurezza degli enti proprietari di strade. Il riconoscimento arriva sulla base delle valutazioni di un comitato di giuria, formato da esponenti del ministero delle Infrastrutture e trasporti e da esperti di altre strutture preposte alla sicurezza stradale, che vedono l’analisi di diversi fattori: dalla fruibilità delle strade, agli indici di mortalità, dall’impiego delle forze di polizia all’attuazione di campagne di sensibilizzazione.
 
In particolare, la Provincia di Forlì-Cesena ha ottenuto la “Targa Blu honoris causa” con la seguente motivazione: “A giusto riconoscimento dei risultati relativi alla costante riduzione della mortalità conseguiti sulle strade del proprio territorio nell’arco del triennio 2008-2009-2010 rispetto ai dati relativi 2007, rilevati in base alla speciale graduatoria pubblicata da Aci-Istat, che hanno consentito alla stessa di classificarsi tra le 6 Province d’Italia che hanno conseguito tale risultato”. Il riconoscimento è stato consegnato giovedì scorso a Roma, in occasione della cerimonia del ‘Premio Internazionale per la Sicurezza Stradale Targa Blu 2011 – 5a edizione”, che ha visto la consegna dei premi a più di sessanta enti tra Comuni, Province e Regioni non solo italiani ma anche stranieri.
 
Illustrano questo risultato il presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi, assieme agli assessori competenti per materia, Marino Montesi (Lavori Pubblici e Viabilità) e Gianfranco Francia (Sicurezza): “La Targa Blu arriva dopo una serie di sforzi fatti per aumentare il livello di sicurezza stradale nel nostro territorio. Nel quinquennio 2006-2010 la Provincia ha investito 134,5 milioni di euro per le strade, con una media di 5 milioni di euro all’anno solo per le manutenzioni. L’ultima novità è la sperimentazione, che partirà a breve, di nuove barriere guard-rail più sicure anche per i motociclisti. Se si è potuti conseguire questo premio è anche merito della scelta, accanto agli ingenti investimenti per migliorare la viabilità, di utilizzare dissuasori di velocità, tra cui anche gli autovelox, in punti di particolare criticità della viabilità provinciale. Nel triennio di riferimento della Targa Blu (2008-2010) il numero dei morti sulle strade di Forlì-Cesena è calato di ben 21 unità (da 54 a 33), con un calo percentuale del 39%. Questo tuttavia non ci deve rendere ancora soddisfatti, fino a quando non si arriverà al traguardo della mortalità zero”.

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento