Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Il mercato contadino a "km zero" traslocherà per ampliarsi e diventare il "Mercato San Domenico"

E' il progetto di rilancio che ha messo in cantiere il Comune di Forlì (assessore Andrea Cintorino) per rafforzare il mercato contadino di piazza Dante

Il mercato contadino “a km zero” di piazza Dante traslocherà nel vasto piazzale pedonale sopra la cosiddetta "Barcaccia", ampliato e rilanciato, così anche da poter intercettare il pubblico delle grandi mostre, dato che il mercato si tiene il sabato mattina, momento di afflusso di turisti nell'area museale. E' il progetto di rilancio che ha messo in cantiere il Comune di Forlì (assessore Andrea Cintorino) per rafforzare il mercato contadino di piazza Dante, realizzato da oltre un decennio in una piazza, quella tra curia vescovile e comando della Guardia di Finanza, normalmente adibita a parcheggio.

Una location non particolarmente felice, dato che si fanno acquisti di prodotti locali, genuini e a km zero tra le manovre delle auto negli stalli lasciati a parcheggio nella stessa area. Ma non felice anche per il numero di rimozioni forzate di veicoli che tuttora, nonostante il mercato sia consolidato da tempo, vengono rimossi ogni sabato il sabato mattina, ritardando anche l'avvio del mercato per chi si trova l'area assegnata ingombrata da un'auto lasciata in sosta dalla sera prima.

Il piazzale del San Domenico, invece, è già una vasta area pedonale, a meno di 200 metri di distanza, mentre in piazza Dante potranno così essere pienamente fruibili tutti gli stalli dei parcheggi. Il mercato in quella posizione, inoltre, mira ad offrire un motivo in più di permanenza in città dopo la visita alla mostra e sfrutta meglio l'indotto turistico. a delibera che sarà discussa al prossimo Consiglio comunale rivoluziona il mercato contadino: secondo il progetto, i banchi passeranno da 10 a 16, ampliando così l'offerta. Nel nuovo regolamento inoltre viene previsto l'obbligo dei produttori-venditori di indicare non solo la provenienza, ma proprio il produttore della merce non propria, così da dare più valore all'acquisto da parte del consumatore e come garanzia di “km zero” effettivi. Il Comune rinnoverà inoltre i gazebo a disposizione degli ambulanti, così da mantenere un'immagine estetica uniforme del mercatino.  L'ipotesi è di dare anche un nome al mercato contadino, chiamandolo "Mercato San Domenico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mercato contadino a "km zero" traslocherà per ampliarsi e diventare il "Mercato San Domenico"

ForlìToday è in caricamento