rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Il Mercoledì delle Ceneri dà il via al tempo di Quaresima: "Invito alla conversione"

“È un cammino - ricorda il vescovo monsignor Lino Pizzi - caratterizzato dall’invito alla conversione, a ritornare al Signore con tutto il cuore”

Anche nella Diocesi di Forlì-Bertinoro il Mercoledì delle Ceneri, che quest’anno cade il primo di marzo, comporta l’avvio della Quaresima, periodo liturgico a carattere penitenziale in preparazione alla Pasqua. E’ un evento “forte”, che ricorre quaranta giorni prima della stessa Pasqua (escludendo però dal conteggio le domeniche), in cui i credenti sono tenuti a fare digiuno e ad astenersi dalle carni. E’ proprio da questa rinuncia che derivano alcune espressioni entrate nella tradizione cristiana, come “Carnevale”, dal latino “carnem levare”, ossia “eliminare la carne”, o “Martedì Grasso”, l'ultimo giorno di carnevale, in cui si può mangiare “di grasso”. La parola Ceneri richiama il gesto del celebrante, il quale, al termine della Messa sparge un pizzico di cenere benedetta sul capo o sulla fronte dei fedeli, per ricordare loro la caducità della vita terrena e per spronarli all'impegno penitenziale in Quaresima.

“È un cammino - ricorda il vescovo monsignor Lino Pizzi - caratterizzato dall’invito alla conversione, a ritornare al Signore con tutto il cuore”. Lo stesso papa Francesco, nel suo messaggio per la Quaresima ricorda che si tratta del momento favorevole per intensificare la vita dello Spirito attraverso i santi mezzi che la Chiesa ci offre: il digiuno, la preghiera e l’elemosina. “Alla base di tutto c’è la Parola di Dio, che in questo tempo siamo invitati ad ascoltare e a meditare con maggiore assiduità”. La Diocesi propone alcuni momenti di spiritualità, per vivere efficacemente questo momento di riflessione sul grande mistero cristiano della morte e resurrezione del Signore. Alle 19.30 di mercoledì, il vescovo Lino presiederà il rito delle Ceneri in Cattedrale. La celebrazione sarà poi proposta in gran parte delle chiese parrocchiali nella fascia serale. Nell’occasione, l’imposizione delle Ceneri sarà accompagnata dall’austero monito: “Ricordati, uomo, che sei polvere e in polvere ritornerai”. In un periodo tendenzialmente dedicato alla contrizione, spiccano incontri di formazione, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

La Comunità monastica delle Sorelle Povere di Santa Chiara residenti nel rinnovato convento di piazzetta Garbin, unitamente al Centro di spiritualità “Buon Pastore” di via dei Mille, invitano alla “lectio divina” sul Vangelo della domenica nei sabati 4, 11, 18 e 25 marzo e 1° aprile, alle 20.45, nella chiesetta del monastero dedicata a Santa Maria delle Grazie. Venerdì 10 marzo, alle 20.45 presso il seminario vescovile di via Lunga, nuovo appuntamento con “Vengo al volo da te”, il percorso di formazione per coloro che desiderano svolgere un periodo di servizio in missione in Europa o Africa. Sempre in seminario, sabato 25 marzo, alle 9.30, la Caritas diocesana organizza un incontro sul tema: “L’accoglienza nella pastorale ordinaria delle nostre comunità. A che punto siamo?”. Domenica 26 marzo è, invece, in programma la Giornata diocesana della Carità. Il 24 e 25 marzo spicca, inoltre, la proposta di un pellegrinaggio diocesano quaresimale a Subiaco, Pompei e Collevalenza. L’1 e il 2 aprile si terrà, infine, il ritiro per adolescenti a Camposampiero di Padova, organizzato dal Centro per la Pastorale giovanile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Mercoledì delle Ceneri dà il via al tempo di Quaresima: "Invito alla conversione"

ForlìToday è in caricamento