Una messa ricorda il campione paralimpico di arrampicata Lorenzo Major

Sul caso indaga la polizia di Viareggio, Forlì e Bologna

Un momento di preghiera per Lorenzo Major, 48 anni, il 48enne campione mondiale paralimpico di arrampicata trovato morto venerdì scorso davanti all'Agenzia delle Entrate di Viareggio. Giovedì è prevista una messa alle 15 alla chiesa di San Martino in Villafranca. Il drammatico suicidio ha destato stupore e dolore. L'uomo, che risulta residente a Forlì, si è tolto la vita sparandosi nel parcheggio antistante l'ufficio che si occupa dei tributi, un'area di sosta che serve tuttavia una serie di uffici e non solo l'agenzia fiscale. Sul caso indaga la polizia di Viareggio, Forlì e Bologna.

Originario della provincia di Venezia, la sua attività agonistica si è sempre sviluppata tra Ferrara e Bologna, in particolare alla Zinella di San Lazzaro di Savena. In base a una prima ricostruzione da parte delle forze dell'ordine, l'uomo si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di arma da fuoco alla testa. Una pistola è stata trovata in terra vicino al corpo senza vita. Quando il personale del 118 è arrivato sul posto non ha potuto far altro che constatare il decesso del disabile sulla carrozzina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia sui binari, muore una 13enne. Traffico ferroviario in tilt: cancellazioni e ritardi

  • Un forlivese taglia il traguardo dell'Ironman 2019 tra i primi cinque

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Si schianta contro un furgone e resta incastrato sotto un'auto: grave un motociclista

Torna su
ForlìToday è in caricamento