menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Metà dei nonni-vigili danno forfait, 6 scuole sguarnite. "Faremo un nuovo bando"

Mancano all'appello più della metà dei nonni-vigili, una figura presente da anni davanti alle scuole forlivesi, molto importanti per aiutare ad attraversare in sicurezza la strada per raggiungere i plessi scolastici.

Mancano all'appello più della metà dei nonni-vigili, una figura presente da anni davanti alle scuole forlivesi, molto importanti per aiutare ad attraversare in sicurezza la strada per raggiungere i plessi scolastici. Negli anni l'attività di questi volontari ha permesso di liberare forze alla Polizia Locale e impiegarle in altri punti della città, dove il traffico è congestionato. Lo scorso anno i nonni-vigili erano 19, quest'anno hanno confermato la loro adesione in 10, ma 2 hanno rinunciato successivamente, portando quindi l' “organico” ad appena 8 unità. Sono scoperte dal servizio le scuole elementari Livio Tempesta, Pio Squadrani, Rivalti, Peroni, Rodari e la medie Mercuriale. 

La questione è stata sollevata nel corso del Consiglio comunale di lunedì pomeriggio da Elisa Massa, consigliera del Pd. Massa ha spiegato che “il contributo dei nonni-vigili col Covid è ancora più prezioso, per ricordare a tutti l'uso della mascherina ed evitare assembramenti”. L'assessore ai Quartieri Andrea Cintorino ha risposto che la Polizia Locale ha già approntato 14 servizi davanti alle scuole e altri non saranno possibili: “La polizia locale è stata coinvolta in presidi in punti di criticità per gli assembramenti, come il Centro Studi, le scuole di viale della Libertà e il Punto Bus”. Per Cintorino ad aver pesato sull'assenza dei nonni-vigili ci sono “le incertezze sull'avvio della  scuola” e timori personali per la propria salute. “Pubblicheremo un altro bando, dandogli maggiore visibilità”, conclude Cintorino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento