menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aveva illuminato un negozio sfitto: si conclude l'avventura ai Portici del Metamuseo girovago

Da lunedì il viaggio riprende solo virtuale, con il Metamuseo girovago che oramai inscatolato è ora già quasi in magazzino

Si conclude l'avventura del Metamuseo girovago all'interno di un negozio sfitto al centro commerciale "I Portici" di Forlì. Da lunedì il viaggio riprende solo virtuale, con il Metamuseo girovago che oramai inscatolato è ora già quasi in magazzino. Lo si ritroverà dal vivo a Ravenna al Palazzo Rasponi da maggio. E mentre lunedì romberanno gli avvitatori e volteggiano i cacciaviti degli allestitori, per i tanti esploratori del quotidiano c'è un ultimo dono da far germogliare insieme.

Il Centro Italiano Storytelling, che con il Metamuseo sta sperimentando inedite forme di narrazione al museo, con il progetto “Storytelling @ Museum of the future”, dona un’ultima storia online che esce dall’acquario Mediterraneo del Metamuseo stesso spumeggiando verso il cielo sull’onda del segno del Capricorno reread (interpretata e narrata) da Stefania Ganzini, storyteller.

Il programma online del Metamuseo prosegue ora dal laboratorio Fantariciclando Aps. Il progetto Metamuseo per la rigenerazione urbana, nella sua sesta performance, al Centro Commerciale I Portici è stato presentato da Fantariciclando e Metamuseo girovago, con il contributo della Regione Emilia-Romagna - Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile 2011/2013. Insieme a Museum of Childhood Ireland, Quadreria in Pediatria, Action Line, LUnGi - Libera Università del Gioco, Centro Italiano Storytelling, Esserelite, Viviforlì, Soroptimist International Club di Forlì, Les animaux improbables, Art Health Therapy School. Con il contributo del Comune di Forlì e il patrocinio dell’Ausl Romagna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Fitness

Rassodare il seno: gli esercizi push up da fare a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento