menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, arriva il Burian. Il gelido vento con tanta neve

Sia il modello matematico europeo che quello americano sono ormai concordi sul fatto che la prossima settimana sarà caratterizzata da un'ondata di freddo dai connotati probabilmente storici

Gelo e neve sull’Emilia Romagna a partire dalla tarda serata di martedì. Sia il modello matematico europeo che quello americano sono ormai concordi sul fatto che la prossima settimana sarà caratterizzata da un’ondata di freddo dai connotati probabilmente storici, di quelle che rimarranno impresse nella memoria. Lunedì si avranno conferme sull’entità del freddo e delle precipitazioni, che si manifesteranno con il gelido vento delle steppe, il famigerato Buran.

COME SI FORMA IL BURAN - Gli effetti sono ancora infatti tutti da valutare in quanto sarà determinante la tenuta dell’asse anticiclonico e la traiettoria dell’irruzione artico-continentale. I modelli prevedono un collegamento tra l’anticiclone russo e quello delle Azzorre, formando una sorta di ponte. Lungo il bordo meridionale di suddetto ponte, si svilupperebbero le condizioni favorevoli per la discesa di correnti gelide provenienti direttamente dalla steppa siberiana.

GLI EFFETTI – L’Emilia Romagna comincerà ad esser sferzata dal Buran da martedì con venti di Bora. I venti innescheranno un minimo depressionario tra Corsica e Golfo del Leone, che determinerà un peggioramento dalla sera con le prime nevicate. Mercoledì insisteranno le nevicate, con fenomeni più consistenti sulla Romagna centro-meridionale, con accumuli probabilmente significativi. Sarà neve asciutta, che fa subito presa a contatto con le cose. I venti soffieranno forti dai quadranti settentrionali, il mare sarà agitato. Giovedì residui fenomeni.

TEMPERATURE DA BRIVIDI – Le temperature subiranno un crollo importante. Alla quota di 1500 metri sono attese da metà settimana isoterme con punte oscillanti tra -10 e -14°C, con la colonnina di mercurio che registrerà valori negativi da record anche in pianura. In caso di neve e rasserenamento del cielo, di notte anche sulla fascia pianeggiante sono attese punte notturne di -10°C. Di giorno la temperatura faticherà a superare lo zero. Insomma, sarà una settimana da brividi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento