menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vigili del fuoco al lavoro (foto di un lettore)

Vigili del fuoco al lavoro (foto di un lettore)

"Tempesta di San Martino" in Romagna: pioggia forte e allagamenti

Pioggia battente, raffiche di vento e allagamenti a macchia di leopardo sul forlivese. Sono gli effetti della "tempesta di San Martino", l'annunciata ondata di maltempo che da domenica pomeriggio sta colpendo la Romagna

Pioggia battente, raffiche di vento e allagamenti a macchia di leopardo sul forlivese. Sono gli effetti della "tempesta di San Martino", l'annunciata ondata di maltempo che da domenica pomeriggio sta colpendo la Romagna, in particolar modo il settore meridionale. All'origine delle cattive condizioni atmosferiche una discesa di aria fredda dal nord Europa, che ha scavato una depressione tra le centrali tirreniche e il Tirreno meridionale.

CUSERCOLI SOTT'ACQUA - I pluviometri lunedì mattina hanno registrato precipitazioni tra i 40 e 55 millimetri di pioggia. Situazione critica nella Valle del Bidente. Cusercoli è finita sott'acqua, con cantine, scantinati e piani terra delle case allagati. La popolazione si è mobilitata con scope, scoponi e badili per cercare togliere l'acqua. Monitorato il fiume Bidente.

I danni maggiori in viale II giugno e Andrea Costa. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Forlì, che hanno operato con le idrovore, ed i sommozzatori da Bologna per sbloccare un tubo che si sarebbe otturato e che avrebbe contribuito a peggiorare la situazione. Presenti anche Carabinieri, Polizia municipale e provinciale per la viabilità.

Il traffico sulla Bidentina è deviato (solo per chi proviene da Forlì in direzione Santa Sofia, esclusi i mezzi pesanti) per le strade interne del paese all'altezza delle scuole elementari di Cusercoli a causa dei pesanti allagamenti che hanno investito la frazione di Civitella di Romagna. Nessuna deviazione per chi viaggia in direzione Forlì.

PREVISIONI - Il maltempo lascerà la Romagna martedì, quando sono previste ampie schiarite. Lunedì insisterà la fase perturbata, con piogge e la prima neve attesa sui rilievi oltre i 1000 metri. Le temperature sono previste in sensibile diminuzione, con le massime comprese tra 11 e 13°C. I venti soffieranno dai quadranti nord-orientali, con rinforzi sulla fascia costiera. Il mare sarà agitato.

LA SITUAZIONE NEL FORLIVESE

NEVE IN CAMPIGNA: OLTRE 30 CENTIMETRI SUL CRINALE

SMOTTAMENTI IN UN CANTIERE A FORLI': PAURA IN VIA MARZIALE

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento