menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Weekend col maltempo, la neve cede il testimone alla pioggia

L'aria fredda giunta direttamente dall'Artico cederà il passo a correnti umide e temperate atlantiche. Queste saranno responsabili nel weekend i una nuova ondata di maltempo sull'Emilia Romagna

L'aria fredda giunta direttamente dall'Artico cederà il passo a correnti umide e temperate atlantiche. Queste saranno responsabili nel weekend i una nuova ondata di maltempo sull'Emilia Romagna, con la neve attesa solo sulla pianura emiliana occidentale (tra i 10-15 centimetri a Piacenza e Parma e 5-10 centimetri a Reggio-Emilia e Modena attesi dalla Protezione Civile). Sabato, ad iniziali condizioni di cielo nuvoloso, è prevista un'intensificazione della nuvolosità a partire da ovest, con precipitazioni nevose sui rilievi e localmente anche in pianura su faentino.

L'aumento della temperatura in quota limiterà i fenomeni nevosi solo sulle cime più alte dell'Appennino e sulla pianura piacentina. Da sabato sera, analizza la Protezione Civile in un'allerta meteo, "l'innalzamento delle temperature in quota (fino a 4 gradi a 1.500 metri) per correnti di libeccio, associato alla pioggia, potrà causare il parziale scioglimento del manto nevoso presente al suolo nel settore centro-orientale della regione".

Domenica cielo molto nuvoloso o coperto ovunque con deboli precipitazioni diffuse, più intense sul settore occidentale. Anche l'inizio della settimana si annuncia essenzialmente perturbata, con cielo nuvoloso e nevicate lunedì sera oltre i 1000 metri. Più asciutto in pianura. Maltempo anche martedì, con deboli-moderate, nevose oltre i 1000 metri.

L'Appennino ha fatto il pieno di neve negli ultimi giorni, in particolare quello emiliano. In Campigna il manto bianco oscilla tra gli 80 e 110 centimetri. Con le ultime precipitazioni è cresciuto ulteriolmente il volume della diga di Ridracoli, venerdì pomeriggio a 31,56 milioni di metri cubi. Il livello dell'invaso è a circa un metro e mezzo da quello di tracimazione, ovvero 557,33 metri. Quota che non si esclude possa esser raggiunta nel weekend o tutt'al più all'inizio della prossima settimana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento