rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Meteo, insiste l'instabilità atmosferica: diramata una nuova allerta temporali

Mercoledì mattina a dar la sveglia sono stati lampi e tuoni. Fulmini in sequenza nel cielo nero ed uno scroscio di pioggia, con un'accumulata di 10,2 millimetri secondo quanto accertato dalla stazione meteo dell'Arpa

Insiste l'instabilità atmosferica sulla Romagna all'indomani della striscia temporalesca che ha attraversato il forlivese e il ravennate, con particolare violenza su Forlì. Mercoledì mattina a dar la sveglia sono stati lampi e tuoni. Fulmini in sequenza nel cielo nero ed uno scroscio di pioggia, con un'accumulata di 10,2 millimetri secondo quanto accertato dalla stazione meteo dell'Arpa. Questa fase piuttosto turbolenta è dovuta ad una circolazione d'aria umida atlantica, che si scontra con correnti meridionali. Il surplus di energia che si è accumulato nei giorni scorsi, con caldo ed alta umidità, non ha fatto altro che rendere ancora più violenti i temporali.

La struttura temporalesca che si sta abbattendo in Toscana continuerà a risucchiare energia dal Tirreno, pilotando a macchia di leoperdo forti acquazzoni anche sulla Romagna nelle prossime ore. La configurazione che si è presentata mercoledì mattina viene definita “V-Shaped”, con i temporali che assumono un carattere autorigenerante quando transitano sopra un ampio tratto di mare, con temperature delle acque superficiali piuttosto miti. Nella parte più meridionale, lungo la punta della “V”, si verificano le precipitazioni più forti.

Martedì, invece, il forlivese è stato attraversato da una supercella, come illustrato a RomagnaOggi.it da Pierluigi Randi, meteorologo-previsore di MeteoCenter.it/Meteoromagna.com. La ferità meteorologica resta ancora aperta: "L'instabilità intermittente - conclude Randi - permarrà fino alla giornata di venerdì, anche se i fenomeni dovrebbero divenire più deboli. Da sabato tornerà l’alta pressione con tempo stabile e temperature sempre superiori alla norma del periodo".

La Protezione Civile regionale ha comunicato l’attivazione della ‘fase di attenzione’ fino alle 10 di giovedì. Il provvedimento è stato preso alla luce delle previsioni meteo, che indicano una forte probabilità di intensi temporali con il rischio di rapido innalzamento dei corsi d’acqua e conseguente inondazione delle aree limitrofe, smottamenti e colate di fango nelle zone collinari, allagamenti localizzati (qualora la rete di scolo non riuscisse a smaltire tutta l’acqua caduta) e cadute di alberi.

I servizi comunali sono già allertati per entrare immediatamente in azione in caso di necessità. Come di consueto, ai cittadini si raccomanda di verificare che i pozzetti e i tombini delle loro abitazioni siano liberi, in modo da favorire il deflusso dell’acqua, di fissare eventuali strutture e oggetti posti all’aperto che possano essere danneggiate,  e di seguire le raccomandazioni stilate dalla Protezione Civile, che possono essere consultate collegandosi al seguente indirizzo: https://www.protezionecivile.emilia-romagna.it/allerte-regionali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, insiste l'instabilità atmosferica: diramata una nuova allerta temporali

ForlìToday è in caricamento