rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Minacciò di morte sui social un poliziotto, il caso finisce in tribunale: condannato

L'imputato era difeso dall'avvocato Nicola Laghi di Faenza, mentre la vittima da Francesco Minutillo di Forlì

Quel poliziotto, che aveva eseguito un provvedimento giudiziario nei suoi confronti, era diventato per lui una vera e propria ossessione, tanto che non perdeva occasione di offenderlo, ma peggio ancora di minacciarlo di morte su Facebook. Un'azione che non poteva certo passare inosservata. Anche i delinquenti più incalliti, infatti, sono consapevoli che gli uomini e le donne in divisa sono esecutori della lunga mano della Legge e non certo animati da acrimonia personale nell'eseguire un arresto o formalizzare una denuncia. E, invece, nonostante i tentativi di redarguire il 41enne autore dei numerosi post su Facebook, gli attacchi erano andati avanti in un crescendo.


Per questo è arrivata la condanna nei confronti di un forlivese di 41 anni che tra marzo e aprile del 2018 prese di mira un poliziotto della Questura di Forlì, ora in servizio al Commissariato di Faenza. “Saluta la tua famiglia, che di te presto resterà solo questa foto” è una delle invettive finite agli atti. Il 41enne mercoledì pomeriggio è stato quindi condannato a 5 mesi di reclusione e ad un risarcimento di duemila euro per i reati di minacce e diffamazione da parte del giudice Rosati (pm Sara Posa). L'imputato era difeso dall'avvocato Nicola Laghi di Faenza, mentre la vittima da Francesco Minutillo di Forlì.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacciò di morte sui social un poliziotto, il caso finisce in tribunale: condannato

ForlìToday è in caricamento