Mistero sull’identità di una donna

Mistero sull'identità di una persona. Gli agenti della Polizia Municipale di Forlì hanno fermato un'extracomunitaria con un passaporto contraffatto

Mistero sull'identità di una persona. Gli agenti della Polizia Municipale di Forlì hanno fermato un'extracomunitaria con un passaporto contraffatto. Alla richiesta di fornire ulteriori elementi circa il primo ingresso in Italia, la donna si è mostrata riluttante. La stessa è stata invitata gli Uffici del Comando di corso Della Repubblica per procedere ad ulteriori accertamenti per chiarire l’esatta identità. Le verifiche sono state effettuate all'Ufficio Falso Documentale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' emerso che il passaporto in uso era stato falsificato e con i dati in esso riportati la donna aveva nel passato ottenuto da pubblici uffici documenti originali, che le avevano permesso di restare sul territorio nazionale e di ottenere un posto di lavoro. La donna è stata denunciata a piede libero. Sono in corso ulteriori attività d’indagine da parte della Polizia Municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • "Picchiato con calci e pugni": paura sotto la torre dell'orologio, 23enne ferito

  • Apre un nuovo bar-ristorantino a due passi dal Duomo: "Scommetto sul centro, è l'ora del coraggio"

Torna su
ForlìToday è in caricamento