Modigliana, si preparano alla riapertura i circoli "Rione Rosso" e "Santo Stefano"

I protocolli attuali non consentono i giochi di carte, il calcio balilla, i giochi di ruolo e l'uso dei quotidiani o delle riviste, così come rimarranno chiuse le aree sportive e saranno contingentati i posti a sedere disponibili

In vista dell'inizio dell'estate, si preparano alla riapertura i due Circoli Anspi di Modigliana, "Rione Rosso" e "Santo Stefano". Sarà una riapertura limitata nei giorni, negli orari e negli spazi rispetto al periodo precedente l'emergenza sanitaria, al fine di garantire una corretta e puntuale applicazione dei protocolli di sicurezza previsti dalle normative vigenti: i due Consigli Direttivi ricordano infatti "che le persone che si impegnano a garantire l'apertura dei Circoli operano a titolo di puro volontariato e che sarà assolutamente vietato l'accesso a tutti coloro che non siano in regola con il tesseramento 2020. Sarà comunque possibile tesserarsi facendone richiesta ai Circoli negli orari di apertura (la tessera è obbligatoria) e occorrerà avere sempre con sé la mascherina".

Il Circolo "Rione Rosso" aprirà da questa settimana le proprie attività nelle giornate di venerdì, sabato e domenica dalle 17 alle 21, mentre il "Santo Stefano" il sabato sera dalle 20 alle 23 a partire dal 27 giugno. "I protocolli attuali non consentono i giochi di carte, il calcio balilla, i giochi di ruolo e l'uso dei quotidiani o delle riviste, così come rimarranno chiuse le aree sportive e saranno contingentati i posti a sedere disponibili. Si invitano pertanto tutti i soci a partecipare e tornare a frequentare i nostri circoli cittadini con il dovuto rispetto di queste indicazioni: insieme ce la faremo", concludono dai Consigli direttivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento