rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Intossicazioni / Meldola / Via Roma

Fuga di monossido di carbonio, tre intossicati curati nella camera iperbarica. Palazzina evacuata

Sono stati i proprietari di un appartamento ad avvertire di un malfunzionamento sospetto della caldaia

Tre intossicati, uno stabile evacuato. Queste le conseguenze di una fuga di monossido di carbonio avvenuta mercoledì pomeriggio in uno stabile del centro storico di Meldola, in via Roma. Sono stati i proprietari di un appartamento ad avvertire di un malfunzionamento sospetto della caldaia dopo esser finiti al pronto soccorso per un malessere sospetto. Qui i sanitari hanno appurato che i malcapitati erano alle prese con un'intossicazione da monossido di carbonio, venendo trasportati al centro iperbarico dell'ospedale "Santa Maria delle Croci" di Ravenna.

Nel frattempo sul posto si sono portati i Carabinieri della Compagnia di Meldola ed i Vigili del Fuoco per gli accertamenti del caso, constatando il problema della caldaia. Ma non solo. Sono attraverso le strumentazioni sono emerse fughe da un'altra area dello stabile, al primo piano. Di conseguenza si è provveduto all'evacuazione di tutta la palazzina di cinque appartamenti, per un totale di dodici persone. Le verifiche proseguiranno nella giornata di giovedì. Le condizioni dei tre intossicati, fortunatamente, non destano preoccupazioni. 

Intossicazione da monossido da carbonio, intervento dei Vigili del Fuoco a Meldola (2-2-22)-2Intossicazione da monossido da carbonio, intervento dei Carabinieri a Meldola (2-2-22)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuga di monossido di carbonio, tre intossicati curati nella camera iperbarica. Palazzina evacuata

ForlìToday è in caricamento