Il mondo della cooperazione in lutto: è morta Sela Marfisi

Le colleghe e la presidente di Acquarello, Paola Rossi, la ricordano "come una persona davvero speciale

Si è spenta nella sua abitazioni dopo una breve malattia Sela Marfisi, 62 anni, vicepresidente della cooperativa sociale Acquarello. Lascia il figlio Emanuele e il marito Max. Aveva cominciato a lavorare nel 1978, come educatrice nei nidi di infanzia del Comune. Nel 1988 era stata socia fondatrice della cooperativa sociale Acquarello, della quale è sempre stata vicepresidente del consiglio di amministrazione, svolgendo vari incarichi.

Le colleghe e la presidente di Acquarello, Paola Rossi, la ricordano "come una persona davvero speciale: creativa, anticonformista, socievole, divertente e sempre con il sorriso anche quando ha dovuto affrontare I momenti più difficili, leale e affidabile".‎‎ 

Legacoop Romagna si unisce al lutto della famiglia e dei tantissimi per cui è stata un punto di riferimento e che oggi piangono la sua scomparsa: "E' un giorno molto triste per Legacoop e per Forlì. Al termine di una breve e crudele malattia, affrontata sempre con enorme coraggio. Il movimento cooperativo e la città tutta perdono una persona di grande valore, una cooperatrice eccellente, una educatrice amatissima da bambini e famiglie".

Il corteo funebre si terrà lunedì alle 13,30, con partenza dalla camera mortuaria di Forlimpopoli per il Cimitero Monumentale, dove nella Chiesa del Phanteon si celebrerà la Santa Messa. Dopo le esequie la salma verrà tumulata al Cimitero Monumentale.‎

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furgone si scontra contro un'auto: tragedia sull'incrocio pericoloso della via Emilia, muore un 57enne

  • Sciagura sui binari, morto un giovane travolto da un treno: traffico paralizzato per ore

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

  • Urla e danneggiamenti nel cuore della notte: trovato ubriaco in strada in maglietta e mutande

Torna su
ForlìToday è in caricamento