menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore all'improvviso Angiolino Mini. Shock e commozione per l'ex sindaco di Portico

Angiolino Mini si è spento improvvisamente a 73 anni. Era nato a Portico di Romagna il 9 aprile del 1940

Angiolino Mini si è spento improvvisamente a 73 anni. Era nato a Portico di Romagna il 9 aprile del 1940. E' stato segretario della Federazione forlivese del PCI, sindaco del Comune di Portico di Romagna e San Benedetto, presidente della Comunità montana dell'Appennino Forlivese, consigliere e assessore regionale. Per chi lo conosceva, ed erano in tanti, la sua morte è stata uno shock, improvvisa ed inaspettata. Per ora non se ne conoscono le cause.

Il ricordo del Pd Forlivese: “In questo momento di lutto, desideriamo unirci ai sentimenti del figlio Marco, dei famigliari e degli amici più stretti di Angiolino. E' stato per la politica forlivese uno dei punti di riferimento per molti anni, sia negli incarichi di partito che in quelli istituzionali che ha ricoperto durante la sua lunga militanza. Non ha mai fatto mancare il proprio apporto al dibattito interno, contribuendo in maniera chiara e netta con le proprie idee alla vita del Partito Democratico su tutto il territorio. E' stato animatore di molteplici iniziativa e protagonista di tante battaglie politiche, conquistandosi il rispetto e la benevolenza di tanti, soprattutto per la sua capacità di lettura e giudizio. Lo ricordiamo con affetto, per quello che è stato e per ciò che ha fatto”, chiude la nota del partito.

IL RICORDO - "Abbiamo perso un amico, un militante esperto e leale, un appassionato ricercatore di verità, un uomo aperto al futuro e alle nuove generazioni, un politico che ci insegnava a superare gli steccati e ci faceva sperare in un possibile patto generazionale per costruire un domani migliore - ricordano Valter Bielli, Bruna Baravelli, Tatiana Gentilini, Alessandra Righini -. Ti chiamavamo confidenzialmente Angiolino, ma la tua mole, soprattutto morale, era tutt'altro che diminutiva. Ci mancheranno i tuoi silenzi eloquenti che accompagnavano le nostre discussioni, i lampi improvvisi e significativi dei tuoi occhi, la tua forza di rimetterti sempre ingioco".

"Sei stato un compagno di tante battaglie e un punto di riferimento fondamentale per l'analisi politica; credevi nella forza delle idee e per questo ci hai trascinato in nuove avventure come la costruzione di una rivista multimediale, ilforlivese blog, nella quale credevi fermamente, sempre aperto e sensibile alla modernità - prosegue il ricordo -. L'ultimo discorso, l'ultima raccomandazione, proprio la sera prima di lasciarci, è stato il blog. D'istinto avremmo voluto comprare una pagina di giornale per ricordare quanto hai dato al nostro territorio e alle persone che lo abitano, ma ci siamo trattenuti: il tuo stile, la tua sobrietà richiedono gesti più essenziali. Non potremo mai dimenticare, però,  la tua lezione...ci mancherai, Angelo Mini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento