Morto a 48 anni militare che ha prestato servizio a Forlì

I funerali si sono svolti mercoledì mattina nella chiesa Santa Maria Ausiliatrice di Soverato

Foto da Facebook

Ha prestato per anni servizio alla Compagnia Carabinieri di Forlì. Si è spento lunedì all'età di 48 anni Daniele Nuzzi, maresciallo maggiore dei Carabinieri Gruppo Militare Operativo Tuscania. Proprio nella città mercuriale gli venne diagnostica la malattia con la quale ha combattuto negli ultimi anni. Durante una missione di pace in ex Bosnia sarebbe venuto a contatto con uranio impoverito. I funerali si sono svolti mercoledì mattina nella chiesa Santa Maria Ausiliatrice di Soverato.

Sulla morte di Nuzzi arriva il cordoglio dell'Osservatorio Militare: "Dopo varie missioni in territori bombardati con l'uranio impoverito, rientra in Italia e si ammala. Ovviamente - sostiene Domenico Leggiero, dell'Osservatorio - gli viene negato tutto dall'amministrazione militare e solo dopo qualche anno, attraverso il legale dell'osservatorio, Angelo Fiore Tartaglia, ottiene il riconoscimento di vittime dal dovere. Al momento aveva ancora in corso il procedimento giudiziario per il riconoscimento di un adeguato risarcimento. Ma la malattia c'è, e come tutti i soldati colpiti, la vita diventa un filo sottile al quale attaccarsi. Daniele si affida alle cure di un oncologo che dice di curare queste patologie con sistemi innovativi e particolari. Daniele dice di star bene e viene definito il paziente 'zero'. Daniele e' morto".

"Un altro decesso - prosegue Leggiero - si aggiunge alla lista sempre piu' lunga di militari morti per cancro al rientro dalle missioni e la necessita' di arrivare ad una soluzione e' affidata ad una proposta di legge sempre piu' osteggiata dall'apparato militare. Le famiglie ed i malati sono stanchi! Basta prendere in giro od illudere persone che soffrono, la questione uranio va affrontata e risolta la legge c'e' e va approvata, perche' non si va avanti?". E sono tanti che lo piangono sui social. Commovente il messaggio pubblicato sulla pagina Facebook dell'Associazione Nazionale Carabinieri, sezione di Chiaravalle Centrale: "Era stato un angelo a protezione di Ilaria Alpi a Mogadiscio in Somalia, a protezione del giudice Falcone e del giudice Borsellino a Palermo, un uomo anti-sequestri in Sardegna, sempre nell'ombra e al freddo. Un vero soldato italiano in missione di pace in Jugoslavia, un uomo sacrificabile che ha dovuto da solo rimettersi in discussione e affrontare una grave contaminazione subita da metalli tossici da uranio depleto".

La famiglia precisa: "Il Maresciallo Maggiore Daniele Nuzzi è purtroppo deceduto in data 15.04 presso l’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro per cause assolutamente non correlabili all’Uranio impoverito o per sopraggiunta patologia neoplastica".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • "Ripuliva" i soldi delle fatture false in una sala giochi: riciclaggio sull'asse Faenza-Forlì, sequestro da un milione di euro

  • Trovato nel fosso con la bici: a dare l'allarme un passante

Torna su
ForlìToday è in caricamento