rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Addio a King, il cavallo non vedente dagli occhi di sole: "Ci ha insegnato a non arrenderci mai"

Il quadrupede era arrivato al maneggio di via Pertini nel 2007 dopo esser stato colpito una notte da una sostanza ustionante

Addio a King, il cavallo non vedente dagli occhi di sole. Un cavallo arabo di 16 anni circa che nel maneggio/onlus Raggio di sole alle porte di Forlì si dedicava quotidianamente regalare divertimento nella vita di alcuni ragazzi con disabiltà e non solo. Il quadrupede era arrivato al maneggio di via Pertini nel 2007 dopo esser stato colpito una notte da una sostanza ustionante che gli aveva provocato gravi lesioni agli occhi e al corpo. Un episodio che fece perdere all'ainmale parte della vista. King non venne abbattuto. La sua vita è cambiata nel 2011, quando è diventato una risorsa per i bambini.

Sabato sera il dramma. Un destino crudele a a cui King era sfuggito già diverse volte, ma che questa volta non ha lasciato scampo. Durante una passeggiata è finito nel fiume nei pressi del parco urbano, spezzandosi una zampa. Illesa la figlia della responsabile del maneggio, che lo stava cavalcando. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco per recuperare l'animale. Il vetenario dopo un'attenta analisi ha suggerito che l'unica soluzione per non fare soffrire il cavallo era quello di abbatterlo.

E' ricco di commozione il ricordo della responsabile del maneggio di via Pertini, Erika Ricci. "King era bianco come la neve, forte come il vento quando era molto arrabbiato e giocherellone come i bambini - si legge nel messaggio -. King, non aveva gli occhi, ma come ci insegna Il piccolo principe, lui vedeva con il cuore. Lui ci ha insegnato a non arrenderci mai, a rialzarsi sempre dopo le cadute, a sorridere alla vita, anche se a volte non è facile, e, infine, ci ha insegnato che nella vita bisogna fidarsi di chi ci vuol bene".

"Adesso King guarderà tutti noi da lassù - conclude il messaggio -. Ora però chiediamo a King di aiutare, da lassù, Chiara, la sua guida, Erika che ha sempre creduto in lui, tutta la sua famiglia umana che lo ha sempre coccolato con amore, e i suoi cavalli amici ad affrontare e superare la sua assenza. Ciao King, cavallo dagli occhi di Sole".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a King, il cavallo non vedente dagli occhi di sole: "Ci ha insegnato a non arrenderci mai"

ForlìToday è in caricamento