menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il coronavirus miete la prima vittima in provincia. Il sindaco: "Attendiamo l'esito di 30 tamponi"

"Ci sono trenta tamponi in lavorazione ed in giornata avremo i dati relativi ai soggetti in osservazione", annuncia il primo cittadino Gian Luca Zattini

Primo decesso per coronavirus nella provincia di Forlì-Cesena. Si tratta di un cesenate di 77 anni che si trovava ricoverato da tre giorni all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Vecchiazzano. La vittima aveva gravi patologie croniche, tra cui il diabete. I casi nel forlivese, a mercoledì pomeriggio erano 17, in provincia complessivamente 25. "Ci sono trenta tamponi in lavorazione ed in giornata avremo i dati relativi ai soggetti in osservazione", annuncia il primo cittadino Gian Luca Zattini, che ringrazia i cittadini "per il loro modo di affrontare questa tragedia" e gli operatori sanitari. "Ci sono tanti medici ed infermieri che stanno lavorando anche venti ore al giorno. Sono persone straordinarie, che mettono a rischio la loro salute e che devono avere un ringraziamento da tutti i cittadini".

Ringraziamenti anche al personale della Protezione Civile. Ed una consapevolezza: "Tutto deve avere come centralità quello dello stare a casa. E' un sacrificio che avrà importanti ricadute economiche, ma adesso dobbiamo avere centrale l'interesse sulla nostra salute". Un invito ai giovani: "Modificate il vostro stile di vita. E' un sacrificio che vi chiedo. Il comportamento anche di pochi può compromettere la riuscita del lavoro di tanti". La macchina operativa comunale è attiva: "Il Comune c'è per qualsiasi esigenza".

Gli aggiornamenti di mercoledì

Gli ultimi due positivi erano risultati una 78enne ed un 60enne. Si tratta di un altro medico - il secondo - del pronto soccorso dell'ospedale di Forlì e di una parente di uno dei casi già noti precedenti. Le loro condizioni non destano preoccupazioni e si trovano in isolamento nel proprio domicilio.  In Rianimazione al Bufalini resta ricoverato il 52enne di Predappio. In provincia si aggiunge anche un sarsinate collegato ai casi di Bertinoro, portando il numero complessivo a 25, un dato ben inferiore ai 245 della provincia di Rimini. Nella vicina provincia romagnola si sta registrando un trend di crescita preoccupante a detta della Regione, con 39 nuovi casi in 24 ore e 4 decessi fino ad ora. I territori di Forlì, Cesena e Ravenna stanno quindi facendo da "cordone sanitario" verso nord rispetto al focolaio di Rimini e Pesaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento