rotate-mobile
Cronaca

Diocesi in lutto: si è spento a 82 anni il vicario emerito Dino Zattini

"Era disponibile ed accogliente, ha costantemente incoraggiato anche noi laici a lavorare insieme e ad assumere sempre più responsabilità nei vari campi, civile, istituzionale ed ecclesiale", le parole di Rondoni

Si è spento  nel cuore della nottata tra mercoledì e giovedì e tornato alla Casa del Padre, all'età di 82 anni, Dino Zattini, vicario emerito della Diocesi di Forlì-Bertinoro. A spegnerlo un improvviso malore. La camera ardente sarà allestita nel Seminario di Forlì, dove si potrà sostare in preghiera nella giornata di venerdì dalle ore 10 alle ore 19, e nella giornata di sabato dalle ore 10 alle ore 15, quando la salma verrà traslata in Cattedrale. La messa esequiale sarà presieduta dal vescovo Livio Corazza in Cattedrale sabato alle 16. Nato a Castelnuovo di Meldola il 24 maggio del 1939, è stato ordinato sacerdote il 29 giugno del 1963. Nel 1975 è stato rettore del seminario di via Lunga, diventando anche preside del Liceo Linguistico Pasini e presidente dell'istituto interdiocesano delle scienze religiose "Benedetta Bianchi Porro". Nel 2015 ha lasciato l'incarico di vicario generale della Diocesi di Forlì-Bertinoro. E' stato direttore del settimanale diocesano "Il Momento". Nel 2016 fu vittima di un tentativo di aggressione al seminario per mano di un 44enne, che venne arrestato. Nell'occasione monsignor Zattini non riportò conseguenze fisiche grazie all'intervento dei militari di Villafranca.

I cordogli

"La testimonianza di Don Dino Zattini, nella sua esemplare capacità di unire la fede religiosa all’altissimo senso civico, consegna in eredità a tutti coloro che lo hanno conosciuto come studenti, amici o parrocchiani, anche un valore aggiunto, quello della profonda serenità interiore che riusciva ad esprimere in ogni suo gesto, quotidianamente - esordisce il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini -. In una società sempre più caratterizzata da espressioni sopra le righe, la sua capacità di ascolto e di confronto pacato, rappresenta un esempio di grandissimo valore. Il metodo con cui si seguono gli impegni e i modi con i quali si intessono le relazioni - così ci ha insegnato -  sono importanti quanto la sostanza dei contenuti. Mons. Zattini è diventato un punto di riferimento per la città e per il territorio. Sacerdote, insegnante, uomo di spessore culturale e di solido impegno sociale, per molti anni Vicario della Diocesi e Rettore del Seminario: il suo servizio ha attraversato diversi ambiti e in tutti ha lasciato una traccia profonda".

"A nome dell’Amministrazione comunale e facendomi interprete della stima e dell’affetto dell’intera collettività forlivese, esprimo i sentimenti di cordoglio in questo momento di profonda tristezza - conclude il primo cittadino mercuriale -. Insieme al livello istituzionale, tengo particolarmente anche a un ricordo personale della grande fraternità e della profonda amicizia che ha legato, da sempre, le nostre famiglie. Al vescovo Corazza e all’intera comunità religiosa di Forlì Bertinoro, così come al nucleo familiare legato alle sue origini e all’amata località di Castelnuovo, giunga un pensiero di profonda riconoscenza e di stima per la dedizione, l’umanità e il rispetto che Mons. Dino ha dimostrato durante tutto il suo percorso di servizio, di fede, di impegno".

Il deputato forlivese Marco Di Maio lo ricorda come "una persona di cuore e profondamente legata alle proprie radici spirituali e territoriali. Ricordo i lunghi dialoghi con lui inerenti alcuni progetti di valorizzazione del territorio, in particolare della "sua" Castelnuovo; ma anche l'attenzione alla vita delle nostre comunità, ai cambiamenti sociali, alla storia locale, alla promozione della cultura. Un grande ambasciatore della nostra terra. Una grave perdita per la Diocesi di Forlì-Bertinoro e per tutta la realtà forlivese. Il mio pensiero affettuoso a tutta la famiglia e alle persone che gli hanno voluto bene".

"Per tutta la comunità meldolese è una giornata triste. Meldola saluta un suo cittadino illustre, un grande uomo di fede, di carità cristiana e di immensa cultura - sono le parole del sindaco Roberto Cavallucci -. Lo vogliamo ricordare nella sua Castelnuovo, dove è nato, e per il cui recupero si è tanto impegnato fondando l'Associazione "Amici di Castelnuovo" e lasciando a tutti noi un immenso patrimonio da custodire e valorizzare. Vorrei esprimere a nome dell'intera Amministrazione Comunale un sincero e profondo sentimento di cordoglio e di vicinanza a tutta la sua famiglia ed a chi gli voleva bene".

"Con il suo generoso servizio ha saputo far crescere il senso di comunità e di attenzione verso tutti - sono le parole di cordoglio espresse dal giornalista de "Il Momento" Alessandro Rondoni -. Era disponibile ed accogliente, ha costantemente incoraggiato anche noi laici a lavorare insieme e ad assumere sempre più responsabilità nei vari campi, civile, istituzionale ed ecclesiale in una società che stava cambiando rapidamente. Ricordo i suoi messaggi quando ero direttore de “Il Momento”, gli articoli e i delicati suggerimenti. Come Vicario generale ha aiutato il cammino della Chiesa forlivese e ha saputo dialogare con tutte le realtà e con la città".

"Ha svolto numerosi servizi ed è stato, fra l’altro, professore nelle scuole superiori, promotore e preside della Scuola Media Libera e del Liceo linguistico “Adamo Pasini”, presidente dell’Istituto interdiocesano di scienze religiose “Benedetta Bianchi Porro” e rettore del Seminario, con una cura particolare per le vocazioni - prosegue Rondoni -. Uomo di cultura, ha contribuito a far conoscere, anche attraverso un libro, Castelnuovo di Meldola di cui era originaria la famiglia. È stato assistente spirituale di varie realtà e ultimamente si dedicava con dedizione e cura ad assistere i sacerdoti anziani e malati".

Rondoni ricorda inoltre la festa di compleanno per gli ottant’anni di mons. Zattini il 24 maggio 2019: "Quel giorno era felice insieme alla sua bella famiglia, a tanti sacerdoti e amici. Aveva festeggiato con la messa solenne nella concattedrale di Bertinoro e poi con un momento conviviale nel cortile interno della Rocca".

Don Dino Zattini, l'omaggio fotografico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diocesi in lutto: si è spento a 82 anni il vicario emerito Dino Zattini

ForlìToday è in caricamento