Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Addio a Battiato: il sodalizio con Alice e l'omaggio degli studenti

La cantautrice di origini forlivesi, Carla Bissi, in arte Alice, è stata una delle artiste che ha maggiormente collaborato con Battiato, in un sodalizio artistico che è diventato un'amicizia: proprio in questo periodo è in tour con “Alice canta Battiato”.

Per il mondo della musica martedì 18 maggio è una giornata di lutto. Se n'è andato a 76 anni  Franco Battiato, uno dei cantautori che hanno fatto la storia della musica italiana, dopo una malattia che lo aveva allontanato dalle scene già da anni. Grandissimo innovatore e sperimentatore, è morto nella sua casa a Milo in Sicilia, lasciando un'inestimabile eredità musicale. La cantautrice di origini forlivesi, Carla Bissi, in arte Alice, è stata una delle artiste che ha maggiormente collaborato con Battiato, in un sodalizio artistico che è diventato un'amicizia: proprio in questo periodo è in tour con “Alice canta Battiato”. 

Nel 2016 i due cantautori si esibirono insieme a Cesena al Carisport, con un grande successo di pubblico e due anni prima Battiato aveva calcato lo stesso palco con il “Joe Patti's experimental group”. Il cantautore siciliano si è esibito anche in piazza a Sogliano nel 2012. Il rapporto artistico con Alice è stato lungo e produttivo. La forlivese è arrivata al successo dopo l'incontro con Battiato, negli anni '80. Il brano che la portò alla vittoria di Sanremo nel 1981, 'Per Elisa' è stato scritto da lei assieme a Battiato e a Giusto Pio.  Uno dei primi successi della cantante è firmato insieme a  Battiato, Giusto Pio e Francesco Messina, “Il vento caldo dell'estate”. Qualche anno dopo, a quello che era diventato in qualche modo il suo maestro, dedica l'album “Gioielli rubati”. Due carriere indipendenti che negli anni si sono sempre incontrate, anche in tour insieme, legati da una grande amicizia e da una proficua collaborazione musicale. 

A Franco Battiato è stato reso omaggio durante la pandemia, anche dagli allievi e docenti del Cnos Fap di Forlì che hanno realizzato un videoclip riadattando la canzone “Cerco un centro di gravità permanente”, una delle pietre miliari del cantautore,  contenuta nel 33 giri “La Voce del Padrone” del 1981. Il testo è stato modificato relativamente alle vicende scolastiche legate alle lezioni a distanza, diventando “Cerco un centro di formazione potente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Battiato: il sodalizio con Alice e l'omaggio degli studenti

ForlìToday è in caricamento