Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Interprete dell'anima della Romagna: addio allo scultore Mario Bertozzi

Sabato si è spento Mario Bertozzi, non solo tra gli artisti di maggior fama e valore, ma anche uno degli interpreti più profondi ed efficaci dell'anima della Romagna

Ora scolpirà le nuvole e disegnerà il cielo. Sabato si è spento Mario Bertozzi, 93 anni, non solo tra gli artisti di maggior fama e valore, ma anche uno degli interpreti più profondi ed efficaci dell'anima della Romagna. Bertozzi, ricorda l'amministrazione comunale di Forlimpopoli, "ha amato profondamente la sua città, tanto da decidere di farvi ritorno anche quando l'apprezzamento per la sua arte lo reclamava lontano, e dalla sua città è stata amato, come testimoniano le tante mostre che vi ha tenuto (l'ultima solo poche settimane fa) e le opere monumentali dedicate alle figure ed alle esperienze più importanti della nostra comunità: dalla statua della vittoria al monumento all'ingresso dell'ospedale, dal profilo di Gaetano Morelli alla grande statua di Pellegrino Artusi. La coscienza di poter continuare ad ammirare le sue opere e di poterlo ricordare attraverso la sua arte ci consola in parte della sua perdita, anche se ci addolora sapere di non poter godere più della sua cortesia ed affabilità. In attesa di poterlo celebrare nuovamente, anche con alcuni progetti già allo studio, ci stringiamo come amministrazione comunale in un sentito abbraccio alla famiglia  ed a tutti gli amici".

 "Una profonda tristezza avvolge il nostro cuore - sono le parole del sindaco Milena Garavini -. Mario non era solo un artista speciale, amato, ricosciuto ai massimi livelli in Italia e fuori,  ma anche e soprattutto un amico, una persona che ha sempre amato la sua terra e la sua città e lo ha dimostrato, nelle sue opere nella sua arte e nelle scelte della sua vita. Grazie Mario di tutto. Un abbraccio con grande affetto a tutta la famiglia". Il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, lo ricorda come "artista romagnolo di fama nazionale che attraverso le opere ha saputo dar forma a un sentimento appassionato e originale del suo legame con il nostro territorio. Ne piangiamo la scomparsa ma allo stesso tempo esprimiamo gratitudine per tutto ciò che ha fatto e per l’esempio. Abbiamo negli occhi il percorso espositivo allestito appena poche settimane fa all'Oratorio di San Sebastiano, nella nostra città, con bronzi e disegni, a testimonianza di un legame molto forte. Le opere di Mario Bertozzi continueranno a raccontare del suo percorso artistico, fondato su studi importanti, passato attraverso molti anni di insegnamento nelle scuole e cresciuto grazie a mostre e a riconoscimenti in tutta Italia. Sculture, pitture e disegni pieni di forza vitale, generosità e di amore per la Romagna. Ai familiari, agli amici, agli studenti e ai tantissimi estimatori giungano i sentimenti di partecipazione al lutto e il cordoglio della Città di Forlì".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interprete dell'anima della Romagna: addio allo scultore Mario Bertozzi

ForlìToday è in caricamento