Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

E' morto a 69 anni il giornalista Ugo Ravaioli, per decenni ha raccontato Forlì

“Ugo Ravaioli è stato un vero professionista dell'informazione, raccontando la vita della città e del territorio attraverso la cronaca, l'economia, la cultura e lo sport. Ne ricordiamo anche l'impegno civico e la cittadinanza attiva"

E' morto il giornalista forlivese Ugo Ravaioli, avrebbe compiuto 70 anni il prossimo 13 ottobre. Forlivese, ha diretto le redazioni di Forlì e di Cesena del Resto del Carlino, prima di andare in pensione dieci anni fa. Professionista dal 1979, è deceduto a seguito di una lunga malattia, lasciando la moglie e una figlia. Lo ricorda anche il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini: “E' con profondo dolore che abbiamo appreso la notizia della scomparsa di Ugo Ravaioli, giornalista di vaglia, attento cronista, per molti anni a capo della redazione forlivese de “Il Resto del Carlino”. Brillante nello scrivere, acuto nelle riflessioni, capace di arricchire i suoi articoli con tocchi da maestro, a volte ironici, a volte di colore”.

Ed ancora: “Ugo Ravaioli è stato un vero professionista dell'informazione, raccontando la vita della città e del territorio attraverso la cronaca, l'economia, la cultura e lo sport. Ne ricordiamo anche l'impegno civico e la cittadinanza attiva che, nonostante il carattere riservato, aveva messo in campo a dimostrazione del forte attaccamento alla comunità e della passione per l'amatissima pallacanestro. In questo triste momento giungano ai familiari, ai colleghi, alla redazione de “Il Resto del Carlino” e a tutti gli amici di Ugo Ravaioli i sentimenti di cordoglio e di partecipazione al lutto da parte dell'Amministrazione Comunale e a nome dell'intera città”.

Lo ricorda anche il direttivo dell'Assostampa Forlì-Cesena (Davide Buratti, Emanuele Chesi, Ennio Gelosi, Francesca Leoni, Mario Proli): "Ugo Ravaioli ci ha lasciato. La notizia è giunta poche ore fa, portando tristezza e costernazione in tutti coloro che lo hanno conosciuto e che con lui hanno condiviso amicizia, il lavoro di redazione, l'essere parte del sistema dell’informazione. Ugo è stato protagonista di una lunga e importante stagione del giornalismo romagnolo, quella che dalla fine degli anni Settanta ha varcato la soglia del terzo millennio. Ha legato il suo nome alla carta stampata e in particolare alle colonne de “Il Resto del Carlino” spaziando, nel corso del tempo, nell'intero scenario sul quale la professione può chiamare alla prova: dalla cronaca all'economia, dalla politica dallo sport, fino ai racconti delle più significative, o singolari, esperienze del territorio. Il suo percorso lo ha visto crescere in competenze e autorevolezza, conquistando notorietà e fidelizzazione tra i lettori oltre che ruoli di primaria responsabilità alla guida delle redazioni del Carlino di Forlì e Cesena. Memorabili le cronache del grande basket, come i medaglioni su persone e fatti, sempre conditi con la maestria di saper coinvolgere e anche far sorridere.   Per molti colleghi, Ugo è stato un insegnante di giornalismo sul campo, un capo presente ed esigente, di non molte parole, che dava indicazioni, faceva lavorare e verificava. In quest'ora di dolore, giunga alla Famiglia l'abbraccio da parte dell’Associazione Stampa Forlì Cesena insieme ai sentimenti di stima e affetto da parte della comunità dei giornalisti e degli operatori dell’informazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto a 69 anni il giornalista Ugo Ravaioli, per decenni ha raccontato Forlì

ForlìToday è in caricamento