Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Morto a 25 anni nel bagno del parco, gli amici si mobilitano con una colletta per la figlia

Gli amici si stanno organizzando per una raccolta di fondi, denaro da destinare alla bambina del giovane di 25 anni

Gli amici si stanno organizzando per una raccolta di fondi, denaro da destinare alla bambina del giovane di 25 anni morto nei bagni del Parco della Resistenza, probabilmente per un'overdose, e trovato cadavere lunedì mattina intorno alle 9. E' l'iniziativa di diversi ragazzi che hanno avuto modo di conoscere il giovane e che lo descrivono - nonostante i problemi di tossicodipendenza che conoscevano tutti - come un ragazzo “buono, disponibile con tutti, tranquillo”, spiega un'amica, ex compagna di classe delle scuole medie, che si è fatta portavoce della decisione di attivarsi con una colletta a favore della figlia, che ora ha 6-7 anni.

“Un ragazzo come molti che a un certo punto ha preso una brutta strada, anche per la sfortuna di aver incrociato le compagnie sbagliate”, spiega senza celare le indubbie difficoltà che il 25enne attraversava, pur seguito dalla famiglia di origine. Da poco più di un mese il giovane aveva trovato un impiego in un percorso di inserimento lavorativo presso Formula Solidale, un cammino intrapreso dopo le comunità di recupero. Non vedeva sua figlia, avuta appena maggiorenne, proprio per i problemi con gli stupefacenti. In ogni caso un'esistenza troncata a 25 anni, e prima ancora spenta da quel demonio chiamato droga, un decesso che addolora i familiari e le persone che hanno avuto modo di conoscerlo e di discernere cosa "salvare" di questa conoscenza. E proprio per quel “buono” che hanno conosciuto nel 25enne hanno deciso di promuovere una colletta, che è stata poi annullata nei giorni successivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto a 25 anni nel bagno del parco, gli amici si mobilitano con una colletta per la figlia
ForlìToday è in caricamento