Volto noto dell'Esercito e del volontariato in città, è morto il generale Vito Foggetti

Dopo la pensione, ha profuso nel Comitato provinciale di Forlì-Cesena della Croce Rossa. Dal 1992 nelle vesti di consigliere e dal 1998 al 2005 in quelle di presidente

E' morto nella notte tra venerdì e sabato a Forlì, a 86 anni, Vito Foggetti, volto molto noto in città. Foggetti era nato a Bari il 15 aprile 1934. Arruolatosi a vent’anni nell’Esercito ha percorso tutta la carriera militare fino al grado di Generale di Brigata, con il quale era andato in pensione nel 1990. Dopo aver prestato servizio a Trieste e Torino, è arrivato a Forlì nel 1961, assegnato al 2° Battaglione dell’allora 40° Reggimento di fanteria, poi diventato nel 1975 il 66° Battaglione meccanizzato “Valtellina” della Brigata “Trieste” che ha comandato dal 22 luglio 1984 al 23 ottobre del 1985. Una carriera, fatto singolare nella vita militare, quasi interamente trascorsa all’interno della caserma “De Gennaro” di viale Roma, per tutti i forlivesi “le Casermette”, che era diventata la sua seconda casa.

Sposato nel 1962 con la signora Liliana, l’arrivo dei tre figli lo ha portato anche a impegnarsi negli organi collegiali di vari istituti scolastici: dalla scuola elementare “Santa Dorotea”, alla media numero 8 in via Borghetto Accademia, all’Itis “Marconi” e al Liceo linguistico “Pasini”. Impegno civile che, dopo la pensione, ha profuso nel Comitato provinciale di Forlì-Cesena della Croce Rossa. Dal 1992 nelle vesti di consigliere e dal 1998 al 2005 in quelle di presidente, ricevendo il testimone da Fabio Martines e cedendolo poi a Pierluigi Rosetti dopo aver gestito il periodo del commissariamento dell’ente. Parallelamente a questo, su indicazione dell’allora vescovo monsignor Vincenzo Zarri, nel 1989 dopo un biennio di preparazione ha ricostituito il Comitato di Forlì del Csi (Centro sportivo italiano) convocando il primo congresso della rinascita. Comitato che ha presieduto fino al 2000 per poi, con la carica ceduta a Stefano Gurioli, restarne presidente onorario fino al giugno scorso. 

Ucciso da un male incurabile, da domenica a martedì, dalle 8 alle 19, il feretro sarà esposto nella camera mortuaria dell’ospedale di Forlimpopoli. Il rito funebre si svolgerà mercoledì mattina, 25 novembre, alle 10.30 nel Duomo di Forlì per poi trasferirsi al cimitero parrocchiale di Bussecchio per la tumulazione. Saranno raccolte offerte per l’associazione Sorrisi del Mondo odv. 

Il cordoglio 

"La notizia della scomparsa del Generale Vito Foggetti suscita profondo dolore e costernazione. Sono tanti gli ambiti in cui la sua dedizione ai compiti di responsabilità istituzionale e all'impegno civico hanno avuto modo di esprimersi, mettendo in evidenza un altissimo valore umano e professionale. Il Generale Foggetti ha servito l'Esercito Italiano come ufficiale e ha dimostrato sul campo le proprie capacità, facendosi valere in tutti i ruoli ricoperti durante una brillante carriera che lo ha visto diventare Comandante del 66° Trieste alla Caserma “De Gennaro”. Oltre che nel mondo militare, il Generale Foggetti ha conquistato grande stima e apprezzamento in ambito civile e nel volontariato", lo commemora il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini

Sempre il sindaco: "Lo ricordiamo in particolare alla guida del Centro Sportivo Italiano nel nostro territorio, quale presidente della sezione forlivese della Croce Rossa e come attivo componente dell'associazionismo e nei club service. Con il suo operato ha testimoniato quotidianamente attenzione ai valori del rispetto, della convivenza e del sostegno alle realtà più bisognose. In questo momento di grande tristezza, a nome dell'intera Città di Forlì, esprimo i sentimenti di cordoglio alla moglie, ai figli e ai nipoti, così duramente colpiti negli affetti più cari. Mi unisco, nella condivisione del dolore, ai colleghi, agli amici e a tutti coloro che hanno condiviso con lui percorsi e progetti di impegno civico e di solidarietà".

Anche la redazione di ForlìToday  esprime il proprio cordoglio per il lutto che ha colpito il collega Gaetano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento