Stop alla moschea di via Fabbretti, i residenti scettici: "Aspettiamo la fine dell'iter della Regione"

Stop alle preghiere nel centro islamico di via Fabbretti? “Personalmente aspetto di vedere la conclusione del vaglio da parte della Regione delle osservazioni mosse dall’associazione Afaf"

Stop alle preghiere nel centro islamico di via Fabbretti? “Personalmente aspetto di vedere la conclusione del vaglio da parte della Regione delle osservazioni mosse dall’associazione Afaf ”: lo dice Arnaldo Bolognesi, referente del comitato dei residenti della strada chiusa del Borgo San Pietro, trasversale di via Ravegnana. Specifica tra l’altro Bolognesi: “Non abbiamo niente contro il centro islamico, noi ci rivolgiamo al Comune, è al Comune che chiediamo come possa aver autorizzato un carico urbanistico di questo tipo in una strada chiusa e stretta come via Fabbretti. Lo chiediamo da anni”. E si chiede: “Se succede qualcosa in quel centro, come si muovono i mezzi di soccorso?”. Gli islamici dell’associazione Afaf da parte loro hanno detto più volte di aver ricevuto tutte le verifiche anti-incendio dei vigili del fuoco e di essere in regola. “Ma ci sono norme di sicurezza che non si applicano a luoghi la cui frequentazione è sotto le cento unità, basti considerare che per la stessa conformazione della strada non ci sono vie di fuga”, replica Bolognesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il problema resta tutta una questione di numeri. Un centinaio di soci e circa 50-60 persone per le cerimonie del venerdì per Afaf, molti di più per i residenti, che spiegano di aver visto uscire da quella moschea anche più di 100-150 persone a preghiera, senza contare il ramadan dove entrambe le parti sostengono che ci sono più persone, alcune centinaia, anche se sempre con stime differenti. I residenti suffragano però le loro stime con immagini in cui emerge un forte afflusso di fedeli islamici in uscita dal centro di via Fabbretti, soprattutto durante il ramadan e altre festività religiose musulmane.  “Forlì è una delle poche città in cui ci si è preoccupati di realizzare una struttura preposta al culto islamico, in via Masetti, non è una città senza un luogo di culto autorizzato”, spiega Bolognesi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saette, tuoni e brusco calo delle temperature. E c'è una nuova allerta temporali

  • Centauro si schianta contro l'auto in svolta e viene sbalzato contro il guard-rail: è grave

  • Prima sfuriata temporalesca nel Forlivese, venti oltre i 70 km/h: crollano diversi alberi

  • Esce di strada e finisce con l'auto contro la recinzione di una casa: è grave

  • Saetta colpisce e incendia un'insegna pubblicitaria sulla Cervese

  • Attesi altri temporali, l'allerta meteo comunicata al telefono: "Ridurre gli spostamenti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento